Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Porto cesareo: guerra ai campeggiatori abusivi

Carabinieri, uomini della capitaneria di porto e agenti della municipale hanno fatto sloggiare dalle dune e dalla macchia mediterranea decine di persone che occupavano il suolo con le loro tende

Le caratteristiche dune sabbiose ricoperte di vegetazione di Porto Cesareo e delle sue marine

Giù le tende dalle dune di Porto Cesareo. In un periodo in cui ad Otranto diversi comitati chiedono di mettere giù le mani dalla Baia dei Turchi e da Punta Palascia, sulla costa jonica turisti e gestori di lidi hanno chiesto invece il trasloco immediato di vari campeggiatori abusivi, che hanno occupato in modo indiscriminato diverse dune sabbiose, mettendo a rischio anche la rara e protetta macchia mediterranea.


In tutto il fine settimana carabinieri, militari della capitaneria di porto e agenti della polizia municipale si sono così avvicendati, rinvenendo una decina di stoici campeggiatori (molti avevano già tirato via le tende, è proprio il caso di dire, intuendo provvedimenti), affibbiando a ciascuno di loro sanzioni amministrative di 200 euro, per poi allontanarli dai luoghi occupati. Il divieto di campeggiare in quei luoghi, oltre che derivare dalla legge, scaturisce anche da motivi di carattere igienico-sanitario. Insomma, a Porto Cesareo è guerra aperta a chi rischia di danneggiare l'ambiente e infatti è già stato annunciato dall'amministrazione e dalle forze di polizia un ferreo controllo delle spiagge in occasione di San Lorenzo, per prevenire l'accensione di falò.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto cesareo: guerra ai campeggiatori abusivi

LeccePrima è in caricamento