menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In fiamme nella notte l'autovettura in uso a un'operaia di una pescheria

E' successo a Porto Cesareo, attorno all'1,35. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri del Norm di Campi Salentina. La donna lavora per "La Piovra"

PORTO CESAREO – Un’autovettura è andata a fuoco questa notte in una via centrale di Porto Cesareo. Si tratta di una Fiat Panda, penultimo modello, intestata a un uomo di 81 anni, padre della moglie del titolare della peschiera “La Piovra”, ma in uso tempo a una donna che lavora come operaia proprio per il locale commerciale e che non è comunque legata da parentela con la proprietà. 

Sul posto, per spegnere il rogo, sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Veglie. Per gli accertamenti, invece, i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Campi Salentina. L’incendio, per cause che non è stato possibile determinare, e che ha riguardato un veicolo ormai fermo da circa un mese, è divampato attorno all’1,35 in via Wolfang Amadeus Mozart. Secondo alcune testimonianze, le fiamme si sarebbero sprigionata dalla parte posteriore, all'altezza del baule. Ma, all'arrivo dei vigili del fuoco, avevano ormai quasi completamente avvolto la vettura. 

Ad ogni modo, che il rogo sia stato doloso o meno, proprio per il fatto che non vi sia un legame di parentela, non si ravvisano correlazioni con l’episodio risalente al 2017. Nel mese di settembre di quell’anno, in un’altra pescheria della stessa famiglia, gestita nel rione San Pio di Lecce, ignoti misero in atto quello che parve una macabro atto intimidatorio, infilando una busta con dentro una testa di coniglio insanguinata nella serranda dell’esercizio commerciale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento