Cronaca

Scarpe, borse e giubbini contraffatti finiscono sotto sequestro dopo controlli

A Porto Cesareo i carabinieri della stazione locale hanno denunciato a piede libero un 33enne della Guinea Bissau

PORTO CESAREO – Un 33enne della Guinea Bissau è stato denunciato a piede libero dai carabinieri della stazione di Porto Cesareo, in seguito a un controllo effettuato nel pomeriggio di due giorni addietro nella località marittima del litorale jonico. L’uomo, infatti, aveva occupato abusivamente lo spazio demaniale, ponendo in vendita prodotti con marchi contraffatti.

Durante l’ispezione, i carabinieri hanno sequestrato ben 130 paia di scarpe, quattordici borse, diciotto magliette e nove giubbini antivento, tutti riportanti marchi di note case produttrici, ma ovviamente frutto di abile falsificazione.

Il 33enne africano è stato così condotto in caserma, denunciato e poi rilasciato. Si tratta di un fenomeno, quello della contraffazione, che ovviamente non è sparito. Anzi, con l’ingresso in zona gialla e un’estate che ci si accinge a vivere (quasi) in piena libertà, è facile immaginare un ritorno a valanga sulle piazze di materiale “veramente falso”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarpe, borse e giubbini contraffatti finiscono sotto sequestro dopo controlli

LeccePrima è in caricamento