Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Turista accusa improvviso malore e muore nel villaggio a soli 32 anni

E' successo intorno alle 22,30 in un resort lungo la via dei Bacini, fra via Porto Cesareo e Torre Lapillo. Inutili i soccorsi del personale sanitario. Era di Giuliano di Roma, in provincia di Frosinone, in vacanza con amici e fidanzata

Foto di repertorio.

PORTO CESAREO – Una vacanza macchiata da una tragedia. Erano circa le 22,30 di ieri quando Roberto Iacovacci, un giovane di 32 anni di Giuliano di Roma, comune in provincia di Frosinone, all’improvviso s’è accasciato davanti a tutti, all’interno dello spazio pubblico del villaggio turistico Baia Malva, lungo la via dei Bacini, fra Porto Cesareo e Torre Lapillo.

Una tragedia e anche un mistero, perché il giovane non aveva patologie evidenti, non faceva uso di farmaci o altro tipo di sostanze. Il 32enne aveva raggiunto il Salento con un gruppo di amici laziali e la sua fidanzata da alcuni giorni. Insieme stavano soggiornando nel resort, quando, all’improvviso, ha avvertito una fitta al torace e braccio. Poi, s’è accasciato, fra lo sgomento di tutti.

Un medico presente ha cercato di rianimarlo, mentre sono stati chiamati anche i sanitari del 118, giunti pochi minuti dopo a bordo di un’ambulanza. Purtroppo, però, non c’è stato nulla da fare. Nel villaggio si sono presentati anche i carabinieri della stazione locale per un sopralluogo. Non ci sono dubbi sul fatto che si sia trattata di una morte per cause naturali. Si sospetta possa essersi trattato di un aneurisma.

Il corpo dello sfortunato giovane è stato trasportato presso l’ospedale “Vito Fazzi”, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Il pubblico ministero di turno presso la Procura di Lecce, Emilio Arnesano, non ha disposto l'autopsia. La salma nelle prossime ore sarà riconsegnata alla famiglia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turista accusa improvviso malore e muore nel villaggio a soli 32 anni

LeccePrima è in caricamento