rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca Porto Cesareo

Fu arrestato per furto d’auto, deve scontare oltre due anni di pena residua

Ai domiciliari un 52enne di Torre Santa Susanna. Fu sorpreso dai carabinieri con un nipote nella zona di Punta Prosciutto

TORRE SANTA SUSANNA - Deve espiare una pena residua di due anni e due mesi di reclusione per reati contro il patrimonio e per questo Salvatore Simmini, 52enne di Torre Santa Susanna (in provincia di Brindisi) è stato destinatario di un’ordinanza di carcerazione emessa dall’Ufficio esecuzione penale della Procura di Lecce. A eseguirla, i carabinieri della stazione di Torre Santa Susanna. Simmini era ai domiciliari e, dopo le formalità, è stato riaccompagnato a casa, per proseguire qui la detenzione, come disposto dall’autorità giudiziaria.

Simmini fu arrestato a Punta Prosciutto, località della costa ricadente sotto Porto Cesareo stazione, nel febbraio dell’anno scorso, dai carabinieri della stazione cesarina insieme con un suo nipote 19enne. I due furono sorpresi e subito bloccati mentre stavano forzando la portiera di un’autovettura. Perquisiti, furono trovati nella loro disponibilità un punzone per scassinare serrature, due chiavi inglesi, un cacciavite e una centralina elettronica Obd per auto modificata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fu arrestato per furto d’auto, deve scontare oltre due anni di pena residua

LeccePrima è in caricamento