Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Porto Cesareo

Il custode sente rumori e chiama i soccorsi: sfuma il furto nel cantiere nautico

La banda di ladri se l'è data a gambe proprio mentre sopraggiungevano le guardie giurate. I malviventi hanno cercato di rubare all'interno del cantiere nautico "Politi" di Porto Cesareo, lungo la Nardò-Avetrana. Avevano messo gli occhi su un camion con una motopala. Le indagini ai carabinieri

PORTO CESAREO – Hanno tentato il colpo in grande stile, il furto di un camion che trasportava nel cassone una motopala. Un “articolo” piuttosto ricercato, qualsiasi sia il motivo per cui è richiesto, se destinato al mercato nero o se da reimpiegare in qualche altro furto, magari per scardinare bancomat o frantumare pareti di magazzino.

Qualsiasi fosse la molla che ha spinto un banda di ladri a entrare in azione, di certo tutto è andato a monte nel momento in cui, sul posto, sono piombate le pattuglia de “La Velialpol”.

Le guardie giurate sono state avvisate direttamente dal custode del cantiere nautico “Politi” di Porto Cesareo. Il deposito sorge lungo la strada statale Nardò-Avetrana. Erano quasi le 2,30 di notte quando l’uomo ha udito dei rumori. Insospettitosi, e ben sapendo di non poter affrontare da solo eventuali malintenzionati, ha subito chiesto soccorso.

La sala operativa della vigilanza ha smistato le pattuglie con una certa urgenza. Nel giro di due minuti appena sono arrivate sul posto, riuscendo a scorgere le sagome di alcuni individui che se la stavano battendo a gambe levate. Chiamati i carabinieri della stazione locale e il proprietario, durante il controllo s’è constatato come i ladri avessero invano cercato di portare via camion e motopala.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il custode sente rumori e chiama i soccorsi: sfuma il furto nel cantiere nautico

LeccePrima è in caricamento