Cronaca Surbo

Positivo all'alcol test minaccia prima i carabinieri e poi la madre, in carcere

Nuovi guai, invece, per un 41enne già detenuto. Per lui un nuovo arresto su ordinanza per estorsione e furto aggravato

LECCE – Nuovi guai per Gianluca Fratepietro, 41enne di Cerignola, già detenuto, cui in mattinata è stata notificata, dai carabinieri della stazione di Otranto, una nuova ordinanza custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Lecce, per estorsione, furto aggravato e furto in abitazione. I fatti contestati, commessi a Otranto, si riferiscono allo scorso ottobre.

Minacce ai carabinieri e alla madre, arrestato

Serata di follia, invece, a Surbo, dove un 48enne del posto, Salvatore Fasano, durante un controllo dei carabinieri è risultato positivo all’alcol test, con un tasso di 1,49. L’uomo, dopo aver minacciato i militari, è tornato a casa e ha sfogato la sua rabbia contro la madre, ritenuta responsabile del precedente controllo. La donna ha raccontato ai carabinieri che già in passato, con ingiurie e minacce, è stata costretta dal figlio a cedergli cospicue somme di denaro da utilizzare per il gioco d’azzardo e gli alcolici. Il 48enne è stato arrestato e condotto nella casa circondariale di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Positivo all'alcol test minaccia prima i carabinieri e poi la madre, in carcere

LeccePrima è in caricamento