Positivo all'alcol test minaccia prima i carabinieri e poi la madre, in carcere

Nuovi guai, invece, per un 41enne già detenuto. Per lui un nuovo arresto su ordinanza per estorsione e furto aggravato

LECCE – Nuovi guai per Gianluca Fratepietro, 41enne di Cerignola, già detenuto, cui in mattinata è stata notificata, dai carabinieri della stazione di Otranto, una nuova ordinanza custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Lecce, per estorsione, furto aggravato e furto in abitazione. I fatti contestati, commessi a Otranto, si riferiscono allo scorso ottobre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Minacce ai carabinieri e alla madre, arrestato

Serata di follia, invece, a Surbo, dove un 48enne del posto, Salvatore Fasano, durante un controllo dei carabinieri è risultato positivo all’alcol test, con un tasso di 1,49. L’uomo, dopo aver minacciato i militari, è tornato a casa e ha sfogato la sua rabbia contro la madre, ritenuta responsabile del precedente controllo. La donna ha raccontato ai carabinieri che già in passato, con ingiurie e minacce, è stata costretta dal figlio a cedergli cospicue somme di denaro da utilizzare per il gioco d’azzardo e gli alcolici. Il 48enne è stato arrestato e condotto nella casa circondariale di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento