menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Posto di controllo sulla strada per il mare. Pattugliato il litorale: deserto

Continuano le verifiche serrate della polizia locale di Lecce: altre tre denunce Treni: da martedì a sabato giunti in città una cinquantina di passeggeri, tutti informati dell'obbligo di quarantena

LECCE  - Altre tre denunce, rispetto al numero riportato nel bollettino di sabato, sono state formalizzate dalla polizia locale di Lecce per inosservanza delle disposizioni per il contenimento del contagio da Covid. Gli agenti hanno deferito due donne, di cui una di Novoli, e un uomo, di San Pancrazio Salentino, fermati in via Trinchese e in via Prinicipi di Savoia senza una motivazione fondata.

In mattinata posti di controllo sono stati istituiti in piazzetta Gino Rizzo (Obelisco), in piazza Mazzini, all'inizio della provinciale per Brindisi in direzione di San Cataldo e su viale Gallipoli. Sono state ritirate, per le verifiche del caso, 35 autocertificazioni. Nel pomeriggio, per circa due ore e mezzo, sono state pattugliate le marine senza riscontrare la presenza di veicoli o pedoni.

Bus e treni: la situazione

La polizia locale, come ha precisato il sindaco, Carlo Salvemini, è costantemente presente con una pattuglia presso il City Terminal, nonostante l'ultimo autobus di linea sia arrivato martedì sera. Bisogna poi ricordare che il trasporto pubblico locale rimane garantito a benefico di chi deve lavorare e dunque è normale che ci sia in circolazione qualche vettore tra il capoluogo e i paesi della provincia. Il tema degli arrivi in città resta al centro dell'attenzione dell'opinione pubblica. Salvemini ha dichiarato che da martedì a sabato sono giunti alla stazione di Lecce circa 50 passeggeri, tutti identificati e informati dell'obbligo di osservare il periodo di quarantena.

Attività commerciali: code fisiologiche

Il primo cittadino ha ribadito la necessità di rispettare scrupolosamente le disposizioni e ha aggiunto: "Non vi allarmate se dalle finestre di casa vedete la fila davanti agli alimentari, ai fruttivendoli, ai supermercati: è normale, perché gli ingressi sono contingentati e i clienti devono rispettare l'indicazione della distanza minima. La polizia locale prosegue quotidianamente nel controllo delle attività commerciali, la maggior parte delle quali ha l'obbligo della chiusura: ieri le verifiche hanno riguardato 48 esercizi, di cui 27 autorizzati a rimanere aperti. Non sono state riscontrate irregolarità. Nella giornata di oggi controlli per 13 esercizi, tra panetterie, fruttivendoli, edicole, farmacie e tabaccherie: tutti erano aperti in conformità con le prescrizioni. 

La protezione civile ha ricevuto presso il centro operativo comunale 130 chiamate, quasi tutte per richiesta di informazioni. Durante la notte i volontari hanno ritirato un farmaco salvavita su ricetta della guardia medica. Nel servizio sono impegni 18 unità, distribuite su quattro turni da sei ore ciascuno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento