Ennesima tragedia in meno 24 ore: si accascia e muore ragazzo di Ciampino

Aveva solo 23 anni. Stroncato da un arresto cardiocircolatori nel primo pomeriggio a Posto Rosso, marina di Alliste. I tre amici con cui era in vacanza interrogati in caserma dai carabinieri per ricostruire le ultime ore. Già nella notte i primi sintomi. Stava per mettersi alla guida

ALLISTE – Sarà in alcuni casi il caldo asfissiante che può indurre malori, sarà la distrazione alla guida in altri, sarà una patologia nascosta e che emerge e colpisce brutalmente senza alcuna possibilità di scampo proprio perché coglie di sorpresa. Saranno mille altre ipotesi, o sarà puramente una terrificante casualità. Qualsiasi cosa sia, in meno di 24 ore nel Salento sono state segnate da una serie incredibile di lutti.

Ben cinque episodi, l’ultimo dei quali risale alle 14 circa di oggi. Vittima, Luigi Lavino, un giovane di soli 23 anni di Ciampino. Esattamente come avvenuto ieri notte a Porto Cesareo per un altro giovane turista, un 32enne della provincia di Frosinone, anche il suo corregionale in vacanza nel Salento ha accusato un malore sotto il quale si è piegato, morendo in pochi istanti. Arresto cardiocircolatorio.

Una vera e propria tragedia che s’è consumata questa volta in località Posto Rosso, marina di Alliste. Il ragazzo dell’hinterland di Roma era giunto nel Salento alcuni giorni addietro con tre amici, scegliendo una località meno battuta, ma strategicamente vicina a due fra le più frequentate mete estive giovanili, Gallipoli e Torre San Giovanni.

Nella frazione marittima di Alliste i quattro amici avevano affittando un appartamento. Ieri notte, come tanti coetanei, un giro sulla litoranea e divertimenti, ma sembra che già a tarda ora il 23enne abbia avvisato i primi sintomi di un malessere. Dopo una dormita, nel primo pomeriggio sembrava essersi ripreso e insieme agli amici aveva deciso di fare un giro, meditando anche la possibilità di una visita. Ma, neanche il tempo di infilarsi alla guida dell’auto, che di nuovo è stato assalito da un forte malore.

Solo che questa volta s’è accasciato definitivamente al suolo. E i soccorsi del personale del 118 sono stati purtroppo vani. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Racale, dipendenti dalla compagnia di Casarano, che hanno ascoltato i tre amici presso la caserma, per cercare di ricostruire nel dettaglio gli eventi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo, il pubblico ministero di turno, Emilio Arnesano, ha disposto la restituzione della salma alla famiglia di un altro, sfortunato ragazzo che in provincia di Lecce cercava il divertimento e che invece vi ha trovato un appuntamento con un destino amaro.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento