Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Trepuzzi

Pota palme infestate e interra in discarica abusiva

Denunciato dai carabieri del Nucleo ecologico un 39enne di Treupuzzi. L'uomo, dopo la potatura gli alberi di palma infestati dal "punteruolo rosso", si disfaceva del materiale in una discarica abusiva

a-29

Pota gli alberi di palma infestati dal noto parassita denominato "punteruolo rosso", e poi interra tutto in una discarica abusiva su un'area di circa 8mila metri quadrati. Ma della manovra scarsamente ambientalista, se ne sono accorti i carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Lecce, coadiuvati dalla polizia municipale di Trepuzzi, che hanno sequestrato, in località "Case bianche", la discarica su cui il titolare, un 39enne del posto, aveva depositato e parzialmente interrato i rifiuti consistenti in residui di potatura, tronchi di palmizi provenienti dall'abbattimento di piante infestate dall'ormai tristemente noto parassita punteruolo rosso, che sta devastando le palme in tutto il territorio della provincia.

Inoltre l'uomo avrebbe sfruttato la discarica per disfarsi di materiale inerte da demolizione di strade e marciapiedi. Il provvedimento di sequestro da parte dei carabinieri si è reso necessario in quanto le modalità di trattamento dei rifiuti vegetali eseguite dall'imprenditore erano difformi da quelle per le quali era stato autorizzato dalla Provincia di Lecce. La legge prevede infatti la triturazione dei vegetali e non il semplice seppellimento degli stessi, per di più con l'aggiunta di materiali di risulta provenienti da cantieri edili.


Nella discarica sequestrata è stato appurato che confluivano scarti vegetali provenienti dalle attività di giardinaggio relative alla manutenzione del verde pubblico di alcuni comuni della zona con cui l'imprenditore era convenzionato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pota palme infestate e interra in discarica abusiva

LeccePrima è in caricamento