Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Reclutamento extracomunitari in agricoltura: "Potenziare i servizi di accoglienza"

Si è svolto oggi presso la Prefettura un incontro convocato d’intesa con l’assessore regionale alle Politiche giovanili e cittadinanza sociale Minervini con l’obiettivo di programmare e pianificare iniziative per l’accoglienza degli stagionali

LECCE – Il problema nel Salento è arcinoto, drammatico quando si tratta dello sfruttamento della manodopera degli extracomunitari durante la stagione estiva, raccolta delle angurie, per esempio, con tutto quello che negli anni passati è accaduto a Nardò. Così, le istituzioni, per non farsi trovare impreparate, tracciano le linee guida per una sinergia di azione mirata. Ed è per questo che si è svolto oggi presso la Prefettura di Lecce un incontro, convocato d’intesa con l’assessore regionale alle Politiche giovanili e cittadinanza sociale Guglielmo Minervini, con l’obiettivo di programmare e pianificare le iniziative da attuare per l’accoglienza dei lavoratori stagionali in agricoltura.

All’incontro hanno partecipato anche il vice presidente della Provincia di Lecce, il sindaco di Nardò, il direttore generale Asl, il direttore territoriale del Lavoro, il direttore dell’Ispettorato del lavoro, il direttore del Centro per l’impiego di Nardò, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali e delle associazioni datoriali.

Si è parlato della razionalizzazione del lavoro e del reclutamento degli extracomunitari in agricoltura, nonché all’attivazione di forme di accoglienza dignitose per i lavoratori, tra cui l’individuazione da parte del Comune di Nardò di un’area destinata all’ospitalità e dotata di idonei servizi sanitari e di supporto ai lavoratori.

L’assessore Minervini ha illustrato la strategia complessiva della Regione, che vede coinvolti anche gli assessorati all’Agricoltura e al Lavoro nel comune obiettivo di sostenere le imprese agricole grazie al marchio “prodotti di Puglia” . L’assessore ha inoltre assicurato che a breve sarà possibile quantificare e  meglio definire le iniziative di  potenziamento dei servizi di accoglienza e trasporto per i quali la Regione ha stanziato delle risorse ed ha già predisposto i bandi di gara. Ha inoltre garantito un ulteriore supporto finanziario della Regione in favore del Comune di Nardo’ per la realizzazione di alcune misure di accoglienza.

Al termine dei lavori, che hanno definito la prima fase di un percorso interistituzionale più ampio volto ad affrontare le difficoltà connesse alla gestione dell’accoglienza dei migranti,  al momento quantificabile in circa 200 unità, i presenti hanno concordato di rinviare ad un successivo incontro la verifica delle iniziative già in atto.

Il prefetto ha infine evidenziato le ulteriori rilevanti sinergie avviate con il protocollo d’intesa siglato nell’agosto 2013 dalla Regione con i prefetti della Puglia contro l’illegalità e il lavoro sommerso, che consentirà il potenziamento degli interventi degli Organi di controllo e di vigilanza  anche sul settore agricolo e che, insieme agli interventi di sostegno sociale e lavorativo che saranno realizzati nel territorio di Nardò, potrà assicurare la tutela dei diritti  dei lavoratori migranti stagionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reclutamento extracomunitari in agricoltura: "Potenziare i servizi di accoglienza"

LeccePrima è in caricamento