Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

"Prelevate l'immondizia o la portiamo a Palazzo Carafa"

Ieri la protesta di Aralla, presidente del quartiere Centro-Mazzini. Oggi quella del comitato "Lecce ai Cittadini" per le condizioni di via Vecchia Carmiano. Lecce come una discarica a cielo aperto?

Immondizia in via Vecchia Carmiano

Lecce, come un enorme immondezzaio a cielo aperto. Già ieri il presidente del quartiere Centro-Mazzini Pasquale Aralla aveva evidenziato lo stato di degrado di strade centralissime (per l'articolo di riferimento: https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=2227). E se già il Barocco appare sommerso dai rifiuti, non sono da meno (e non potrebbe essere altrimenti?) diversi tratti di periferia. Dove molti residenti lamentano la presenza costante di cumuli di sacchetti dal contenuto ormai deteriorato a fare da corollario intorno a cassonetti colmi fino a non potersi praticamente più chiudere. Una singolare, quanto particolarmente 'minacciosa' protesta è quella di Gabriele Mariano, presidente del comitato popolare "Lecce ai cittadini". Non nuovo a gesti eclatanti per richiamare l'attenzione delle istituzioni su diverse problematiche; da menzionare la denuncia in Procura sullo spegnimento delle centraline di monitoraggio ambientale e l'invio di un ultimatum via sms a Peyla sulla condizione del parcheggio di scambio dell'ex Carlo Pranzo: "Assessore, ripara le buche o ci penso io".

Questa volta l'ultimatum è inviato per posta elettronica direttamente al primo cittadino e riguarda la situazione di via Vecchia Carmiano. "Signor sindaco - scrive Mariano a Paolo Perrone - le comunico che se la situazione dovesse rimanere immutata venerdì prossimo per protesta sposteremo quei rifiuti sotto Palazzo Carafa". Insomma, si dichiara è pronto ad 'armare' il suo comitato e di muovere le truppe, sacchetti alla mano, verso Palazzo di Città. A meno che non si provveda a liberare la zona. "Vi chiedo di evitare di dover far ricorso a simili, plateali gesti di protesta", dice ancora Mariano.


"Dopo 18 giorni e nonostante cinque telefonate al Front Office dell'ufficio Ambiente del Comune, 7 telefonate alla ditta Aspica ed una fatta venerdì 8 (nel pomeriggio) al numero verde della Polizia municipale, con richiesta di sopralluogo, la situazione di via Vecchia Carmiano è ancora come si vede nella foto allegata", spiega. "I cittadini con il loro voto hanno punito vari assessori, tra cui ex assessore all'Ambiente, ma a noi sembra - conclude - che sia l'intera struttura dirigenziale dell'assessorato ad essere inadatta a svolgere le funzioni per cui sono lautamente pagati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Prelevate l'immondizia o la portiamo a Palazzo Carafa"

LeccePrima è in caricamento