Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Premio giornalistico contro le discriminazioni - Il bando

Giunto al suo ottavo anno, il Premio giornalistico UE – Insieme contro le discriminazioni! è l’unico concorso rivolto ai giornalisti di testate Web e della carta stampata che si occupano di problematiche relative alla discriminazione e alla diversità nell’Unione europea

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

 

Giunto al suo ottavo anno, il Premio giornalistico UE – Insieme contro le discriminazioni! è l’unico concorso rivolto ai giornalisti di testate Web e della carta stampata che si occupano di problematiche relative alla discriminazione e alla diversità nell’Unione europea.

Con questo premio, la Commissione europea intende dare il giusto riconoscimento ai giornalisti che contribuiscono a una migliore comprensione del valore e dei vantaggi della diversità e alla lotta contro la discriminazione nell’Unione europea. Partecipare è semplice: basta leggere il regolamento del concorso che trovate riportato in fondo e inviare la propria candidatura online.

L’edizione 2011 del concorso si concluderà alle ore 12.00 (mezzogiorno, ora dell’Europa centrale) del 10 novembre 2011.

Per maggiori informazioni: https://journalistaward.stop-discrimination.info/?lang=it

REGOLAMENTO DEL CONCORSO

1.      Tutti gli articoli devono trattare l’argomento del Premio e avere una dimensione europea.

2.      Tutti gli articoli devono pervenire congiuntamente al modulo di candidatura on line debitamente compilato.

3.      Tutti gli articoli inviati devono essere apparsi in una pubblicazione registrata tra il 18 settembre 2010 e il 10 novembre 2011.

4.      Tutti gli articoli devono essere stati pubblicati in origine su testate giornalistiche Web o della carta stampata, incluse pubblicazioni aziendali, universitarie o di associazioni. La sede editoriale principale della pubblicazione in cui è apparso l’articolo deve essere ubicata in uno dei 27 Stati membri dell’UE.

5.      Tutti gli articoli inviati devono essere presentati in forma scritta. Non saranno accettati servizi fotografici o audiovisivi.

6.      Il termine ultimo per la candidatura è il 10 novembre 2011, alle ore 12.00 (mezzogiorno, ora dell’Europa centrale).

7.      Ciascun partecipante può inviare un massimo di tre articoli.

8.      Gli articoli devono contare almeno 3.500 caratteri (spazi inclusi) e non possono superare i 32.000 caratteri (spazi inclusi).

9.      Gli articoli devono essere redatti in una delle 23 lingue ufficiali dell’UE, ovvero: bulgaro, ceco, danese, estone, finlandese, francese, greco, inglese, irlandese, italiano, lettone, lituano, maltese, olandese, polacco, portoghese, rumeno, slovacco, sloveno, spagnolo, svedese, tedesco e ungherese.

10.  Le candidature possono essere composte da più articoli correlati (ad esempio, un’intervista corredata da un articolo di cronaca) a condizione che tutti gli scritti siano stati pubblicati in un’unica edizione di una testata giornalistica Web o della carta stampata.

11.  È inoltre possibile inviare come singola candidatura una serie di articoli pubblicati in momenti diversi, a condizione che siano apparsi nella stessa testata giornalistica Web o della carta stampata.

12.  Verranno accettati lavori di gruppo, a condizione che i nomi di quanti hanno partecipato alla realizzazione (ad esempio, ricercatori, giornalisti e redattori) sianoelencati nel modulo di candidatura e che il gruppo non superi le 5 unità.

13.  Gi articoli possono essere inviati da una terza parte previo consenso dell’autore. Tale consenso (fare clic qui per scaricare il modulo per il rilascio del consenso) deve essere inviato congiuntamente all’articolo.

14.  La Commissione europea si riserva il diritto di usare gli articoli ricevuti a scopi informativi e mediatici nonché di riprodurli in qualsiasi forma al fine di promuovere il Premio giornalistico e la campagna informativa «Sì alle diversità. No alle discriminazioni.».

15.  La decisione della giuria è insindacabile. La giuria si riserva inoltre il diritto di non accettare qualsiasi articolo non soddisfi i requisiti del concorso. Presentando la propria candidatura, i partecipanti confermano di rinunciare ad adire le vie legali per contestare le decisioni della giuria.

16.  Presentando la propria candidatura, i partecipanti confermano di aver letto e compreso il regolamento del concorso.

17.  I partecipanti devono dare prova (in forma di documento PDF o immagine dello scritto) dell’avvenuta pubblicazione del proprio articolo.

18.  I partecipanti devono aver compiuto 18 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio giornalistico contro le discriminazioni - Il bando

LeccePrima è in caricamento