Pressioni sul presidente di un'associazione? Sindaco accusato di concussione

Notifica dell'avviso della conclusione delle indagini preliminari per il primo cittadino di Neviano, Silvana Cafaro

LECCE – Dovrà difendersi dalle accuse di concussione, Silvana Cafaro, 63 anni, sindaco di Neviano cui è stato notificato l’avviso della conclusione delle indagini preliminari. L’indagata è assistita dall’avvocato Giuseppe Corleto.

I fatti contestati riguardano il periodo tra il febbraio del 2014 e l’agosto del 2016. Secondo l’ipotesi accusatoria la 63enne avrebbe fatto pressioni sul presidente dell’Associazione “Integra”, nell’ambito della stipula di una convenzione per un progetto legato ai migranti, in particolare ai richiedenti asilo. Il primo cittadino avrebbe chiesto di assumere determinate persone, utilizzare immobili indicati e persino di rivolgersi a una farmacia ben precisa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Accuse che potranno essere confutate dalla difesa dell’indagata, che potrebbe chiedere di essere sentita dalla Procura o presentare un memoriale difensivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

Torna su
LeccePrima è in caricamento