Cronaca

Presunti abusi sessuali sul cuginetto. Ventenne rischia il processo

Richiesta di rinvio a giudizio, con l'accusa di violenza sessuale, per un giovane salentino: il piccolo, di soli cinque anni, che vive in Toscana, ha raccontato alla madre di aver subito, la scorsa estate, attenzioni particolari

LECCE – E’ una torbida storia di presunti abusi e molestie sessuali quella che arriva da un piccolo comune basso Salento, che avrebbe come sfortunata protagonista un bimbo di soli cinque anni. Autore delle molestie sarebbe stato il cugino della presunta vittima, un ventenne salentino.

Gli abusi sarebbero stati consumati l’estate dello scorso anno, quando la presunta vittima, che vive con i genitori in una cittadina della Toscana, è giunto in Puglia per trascorrere alcuni giorni di vacanza con i nonni. Lì il bimbo avrebbe subito le molestie del cugino, che lo avrebbe costretto a subire rapporti sessuali.

A dare avvio alle indagini è stata la denuncia della madre del piccolo, che dopo aver notato alcuni strani atteggiamenti del figlio, e aver raccolto il suo triste racconto, ha deciso di denunciare l’accaduto. Il fascicolo è stato affidato al sostituto procuratore della Repubblica di Lecce Carmen Ruggiero, che ha disposto una serie di accertamenti finalizzati a verificare se vi siano stati abusi e violenze, tra cui l’ascolto della presunta vittima. Al termine delle indagini, il pubblico ministero ha formulato la richiesta di rinvio a giudizio con l'accusa di violenza sessuale.

La posizione dell’imputato sarà valutata nell’udienza preliminare che sarà celebrata ad aprile dinanzi al gup Giovanni Gallo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunti abusi sessuali sul cuginetto. Ventenne rischia il processo

LeccePrima è in caricamento