Cronaca

Presunti illeciti legati al concorso comunale, in undici finiscono a processo

Il rinvio a giudizio è stato disposto dal gup Carlo Cazzella al termine dell'udienza preliminare. Processo ad aprile prossimo

LECCE – Dopo le tre richieste di giudizio abbreviato in undici finiscono a processo nell’ambito dell’inchiesta sui presenti illeciti legati a un concorso al Comune di Sanarica nel lontano 2011. Una lunga e complessa vicenda giudiziaria fatta di esposti, ricorsi al Tar e indagini, che ha portato all’iscrizione nel registro degli indagati di ben quattrodici persone.

Il gup Carlo Cazzella ha rinviato a giudizio gli undici imputati, tra cui l’ex sindaco Vittorio Aprile, 66 anni; e Marco Rizzo, 50enne leccese, all’epoca dei fatti segretario del Comune di Sanarica. Il processo si aprirà il prossimo 3 aprile. Si sono costituiti parte civile il Comune con l'avvocato Salvatore Corrado, e la candidata che ha dato via alle indagini con la denuncia, assistita dall’avvocato Giuseppe Pellegrino.

Del fascicolo è titolare il pubblico ministero Elsa Valeria Mignone. Nel collegio difensivo gli avvocati Giuseppe Corleto, Alessandro Stomeo, Amilcare Tana, Ester Nemola, Raffaele Di Staso, Luigi e Alberto Corvaglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunti illeciti legati al concorso comunale, in undici finiscono a processo

LeccePrima è in caricamento