Presunti illeciti nel concorso comunale, due condanne e nove assoluzioni

Una lunga e complessa vicenda giudiziaria fatta di esposti e ricorsi al Tar, per un concorso al Comune di Sanarica nel lontano 2011

LECCE – Si è chiuso con due condanne e nove assoluzioni il processo relativo all’inchiesta sui presenti illeciti legati a un concorso al Comune di Sanarica nel lontano 2011. Una lunga e complessa vicenda giudiziaria fatta di esposti, ricorsi al Tar e indagini, che ha portato all’iscrizione nel registro degli indagati di ben quattrodici persone. Tre sono già state giudicate con il rito abbreviato. L’indagine è stata coordinata dal pubblico ministero Elsa Valeria Mignone, che aveva chiesto la condanna per tutti gli imputati.

Un anno e sei mesi (con pena sospesa) la condanna per Marco Rizzo, 51enne leccese, all’epoca dei fatti segretario del Comune di Sanarica e presidente della commissione d’esame; un anno (con pena sospesa) per Maria Grazia Accoto, 48enne, componente della commissione. I due, assolti da alcuni capi d'imputazione, dovranno risarcire le parti civili: 30mila euro per la candidata che ha dato via alle indagini con la denuncia, assistita dall’avvocato Giuseppe Pellegrino, e 10 mila per il Comune con l'avvocato Salvatore Corrado.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra gli imputati assolti l’ex sindaco di Sanarica, Vittorio Aprile, 67 anni; e Alessandra Tafuro, 42enne assistita dall’avvocato Alessandro Stomeo. Nel collegio difensivo gli avvocati Ladislao Massari, Amilcare Tana, Ester Nemola, Michelangelo Gorgoni, Raffaele Di Staso, Luigi e Alberto Corvaglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento