Cronaca

Presunti illeciti nella realizzazione di un'opera edilizia, in quattro a processo

Il dibattimento si aprirà il prossimo 3 luglio, dinanzi ai giudici della seconda sezione penale. I fatti nel comune di Casarano

LECCE – Si aprirà il prossimo 3 luglio, dinanzi ai giudici della seconda sezione penale, il processo sui presunti abusi legati alla realizzazione di un portale in muratura nel comune di Casarano. Si tratta di due funzionari del Comune di Casarano: Emanuele Surano, 42enne; e Andrea Carrozzo, 49enne di Salve; Mattia Toma, 25enne di Casarano (proprietario e committente dei lavori); e Andrea Ciurlia, 56enne di Casarano, progettista e direttore dei lavori.

Secondo l’ipotesi accusatoria avrebbe realizzato l’opera in maniera abusiva, con una semplice Dia, danneggiando la parte offesa, “che si vedeva privato del diritto e pieno esercizio della servitù di passo pedonale esercitata su parte della superficie interessata dall’intervento”. A tutti è contestato l’abuso d’ufficio. A Ciurlia e Toma anche le violazioni del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia.

Gli imputati sono assistiti dagli avvocati Francesco Zompì, Emanuele Vito Rausa e Sergio De Giorgi. La parte offesa si è costituita parte civile con l’avvocato Giovanni Bellisario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunti illeciti nella realizzazione di un'opera edilizia, in quattro a processo

LeccePrima è in caricamento