menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pretende soldi dal padre, poi picchia il fratello: arrestato un 40enne

In carcere è finito un 40enne di Nardò, già denunciato per maltrattamenti e richieste estorsive nei riguardi del genitore. All'origine dell'aggressione la richiesta non del tutto soddisfatta della somma di 150 euro

NARDO' - Un 40enne neretino è stato arrestato questa notte dai carabinieri della stazione locale per aver picchiato il fratello “responsabile” di non aver soddisfatto a pieno la sua richiesta di denaro. La vittima, soccorsa dai militari, è finita nell’ospedale di Copertino dove i medici gli hanno riscontrato lesioni ritenute guaribili in otto giorni.

L’arrestato era già stato denunciato in stato di libertà lo scorso 4 marzo per i maltrattamenti e le ripetute richieste estorsive nei riguardi del padre pensionato con cui condivide lo stesso tetto. In particolare, in quest’ultima circostanza, avrebbe preteso dall’anziano genitore 150 euro ma il malcapitato, temendo ritorsioni, sarebbe riuscito a consegnargli solo la somma di 100 euro reperita dal figlio più grande.

La cifra non sarebbe stata comunque sufficiente a placare la “sete” del 40enne che avrebbe sfogato tutta la sua rabbia contro il fratello. Lo avrebbe prima minacciato, poi sorpreso per strada e aggredeito fisicamente, fino all’arrivo dei militari dell’Arma che lo hanno fermato e accompagnato in caserma.

Informato il magistrato di turno dell’accaduto, per l’uomo si sono aperte le porte del carcere di Borgo San Nicola, dove nelle prossime ore sosterrà l’interrogatorio di convalida dell’arresto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento