Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Prevenzione incendi: terreni incolti senza fasce di rispetto, arrivano le multe

Carabinieri e municipale hanno setacciato le campagne, sanzionando i proprietari di terreni in cui le sterpaglie crescevano rigogliose, in modo potenzialmente rischioso, perché avrebbero potuto comportare lo sviluppo di incendi

Foto di repertorio.

 

SANNICOLA – Cinque proprietari terrieri sono stati sanzionati per oltre mille e 500 euro (vale a dire, 300 euro ciascuno), nell’ambito di un’azione coordinata di carabinieri e polizia municipale, nel territorio comunale di Sannicola, volta alla prevenzione degli incendi, causati spesso e volentieri da sterpaglie, che crescono rigogliose nei terreni incolti.

Indipendentemente che i roghi siano di natura accidentale o dolosi, i proprietari di fondi sono comunque tenuti a mantenere puliti i luoghi, proprio per impedire eventi che possono portare anche a gravi conseguenze. Le persone multate per negligenza, in questo caso, non sono del posto, ma provenienti da Lecce, dal brindisino e da Milano.

Il controllo, iniziato nei giorni scorsi, è terminato questa mattina. L’attività è stata volta a far rispettare il decreto della giunta della Regione Puglia, che consistente nell’obbligo, non solo dei possidenti, ma anche degli affittuari e dei detentori a qualsiasi titolo, della realizzazione nei loro terreni incolti di apposite fasce di rispetto, non inferiori a 15 metri, lungo tutto il perimetro dei fondi. Il sindaco di Sannicola è stato avvisato delle sanzioni, affinché possa adottare eventuali e ulteriori provvedimenti di sua competenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prevenzione incendi: terreni incolti senza fasce di rispetto, arrivano le multe

LeccePrima è in caricamento