Prima pedinato, poi il controllo dentro casa: nei guai accusato di spaccio

Un 35enne di Soleto arrestato. Dopo la convalida, disposto l'obbligo di dimora a Foggia, dove risiede la sua famiglia

SOLETO - Antonio Coronato, 35enne di Soleto, è finito nei guai con l’accusa di spaccio di stupefacenti. Seguito da qualche tempo dai carabinieri della stazione locale, è stato tratto in arresto mercoledì pomeriggio.

L’uomo, al momento senza occupazione, era seguito da diverso tempo dai carabinieri della stazione del comune griko, che ne osservavano con discrezione i movimenti, arrivando a pedinarlo, proprio poiché sospettato di spacciare.

CORONATO Antonio-2Tre giorni addietro, è scattato il controllo verso e proprio, con una perquisizione anche in casa, durante la quale i militari hanno trovato e sottoposto a sequestro un vasetto di vetro contenente circa 9 grammi di marijuana e tre sacchetti di cellophane con altri 14 grammi della stessa sostanza. In tutto, dunque, 23 grammi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre in casa, i carabinieri di Soleto hanno trovato anche materiale per il confezionamento. Il tutto è finito sotto sequestro. Finito in arresto, su disposizione del pm Emilio Arnesano, è stato condotto ai domiciliari. Successivamente, nel corso dell’udienza, l’arresto è stato convalidato e il giovane scarcerato, ma contestualmente sottoposto all’obbligo di dimora a Foggia, dove abita la famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

  • Finanziamenti con documenti falsi, al terzo tentativo scattano le manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento