Prima tuffo e nuotata, poi malore in acqua. Soccorso da bagnante e idromoto

Brutta avventura nel pomeriggio nei pressi della Grotta della Poesia per un 37enne ligure che si è sentito male dopo un tuffo. Escluso impatto con gli scogli. Sul posto anche la polizia locale. In serata trasportato al Fazzi

I soccorsi al turista ligure a Roca

ROCA VECCHIA (Melendugno) - Un tuffo normale, apparentemente senza alcuna conseguenza o impatto con scogli affioranti o pareti rocciose, ma dopo qualche bracciata, e poco prima di uscire dall’acqua, un improvviso malore e la necessità di un repentino soccorso. Brutta avventura nel pomeriggio di oggi per un giovane turista ligure, P.F. 37anni, che si era recato lungo il litorale di Roca Vecchia, la marina di Melendugno, nei pressi della Grotta della Poesia per trascorre alcune ore di relax in riva al mare. In compagnia della moglie aveva scelto la parte alta della scogliera che si affaccia non sul caratteristico sito archeologico, ma nella zona di mare aperto.

Proprio da quel costone il 37enne ha deciso di effettuare un tuffo e dopo l’impatto a pelo d’acqua ha proseguito per alcuni minuti nella sua tranquilla nuotata. All’improvviso però, secondo quanto riferito dai presenti, mentre tentava di fare rientro e risalire sulla scogliera, ha avuto un mancamento, perdendo quasi conoscenza. Una circostanza subito scorta da un altro bagnante che, compreso il pericolo, ha lanciato l’allarme e si è a sua volta tuffato in acqua per recuperare il giovane in difficoltà. Immediate anche le richieste di soccorso ai numeri di emergenza che hanno portato subito, nella zona segnalata, le idromoto del 118 di stanza presso l’ufficio locale marittimo della guardia costiera di San Foca e la pattuglia in servizio di pronto intervento della polizia locale di Melendugno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il malcapitato è stato quindi trasportato sulla parte bassa della scogliera per i primi soccorsi dove è stato assistito dai sanitari, mentre sul posto è giunta anche un’ambulanza del 118. Il 37enne, dopo le prime cure, è stato infatti trasportato, in codice giallo, presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce per ulteriori accertamenti. Ha riportato un trauma addominale e lamentava alcuni dolori alla spalla e alle gambe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento