Cronaca Gallipoli

Primario di Chirurgia al Sacro Cuore di Gallipoli. Legittima scelta dell'Asl

Il Tribunale del lavoro ha respinto il ricorso d’urgenza di un medico sulle procedure della nomina provvisoria di Donato De Giorgi

GALLIPOLI – Le dinamiche scaturite dalle decisioni della Regione in sede di riordino dell’assistenza ospedaliera e il carattere fiduciario che caratterizza la nomina per la reggenza della dirigenza medica di un reparto sono alla base della legittimazione della scelta da parte della Asl di Lecce per l’incarico di primario ad interim della Chirurgia generale di Gallipoli. Resta al suo posto dunque il dottor Donato De Giorgi, direttore del reparto di Chirurgia generale dell’ospedale di Copertino e presidente dell’ordine dei medici, che dall’inizio dell’estate è stato indicato dalla direzione generale della Asl anche direttore del reparto di Chirurgia generale dell’ospedale Sacro Cuore di Gesù di Gallipoli.   

Il Tribunale del lavoro di Lecce ha infatti rigettato il ricorso d’urgenza proposto da un altro dirigente medico della Asl nei confronti del provvedimento con il quale è stato assegnato a De Giorgi anche l’incarico provvisorio di direttore del reparto di Chirurgia generale in quel di Gallipoli, postazione che risultava scoperta. Le tesi difensive a favore del medico incaricato dalla Asl sono state sostenute dai legali  Pier Luigi e Giorgio Portaluri, mentre l’azienda sanitaria leccese è stata difesa dall’avvocato Fabio Traldi.

In attesa del concorso per l’assegnazione in via definitiva, la Asl di Lecce aveva interpellato i dirigenti medici del reparto di Chirurgia generale di Gallipoli per acquisire la loro disponibilità a ricoprire il posto di primariato. Pochi giorni dopo però, anche in base a successive decisioni della Regione Puglia in sede di riordino dell’assistenza ospedaliera, la direzione dell’Asl ha stabilito invece di attribuire al dottor De Giorgi l’incarico in questione. Il tribunale, facendo proprie anche le valutazioni dei legali difensori, ha stabilito nel suo provvedimento la piena correttezza dell’operato della azienda sanitaria, sottolineando anche il carattere fiduciario che caratterizza queste scelte in materia sanitaria, e di fatto confermano la validità della nomina per la guida provvisoria del reparto gallipolino. “La decisione del giudice del lavoro pone un importante punto fermo nell’attuale assetto dell’assistenza ospedaliera salentina” commentano i legali, “in attesa della completa e organica attuazione del programma di riordino regionale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primario di Chirurgia al Sacro Cuore di Gallipoli. Legittima scelta dell'Asl

LeccePrima è in caricamento