Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Primo maggio alcoolico: oltre venti patenti prendono il volo dopo il test

Ridda di denunce dei carabinieri fra la riviera jonica e il Capo di Leuca, per guida in stato di ebbrezza. Elevate anche centinaia di multe per le più svariate inosservanze al codice della strada. Deferimenti anche per furti

 

GALLIPOLI – Controlli a tappeto, a cavallo del ponte del 1° maggio, da parte dei carabinieri, e diverse denunce per guida in stato d’ebbrezza, oltre che per una rissa, di cui riferiamo a parte.

In particolare, i militari si sono concentrati sulle zone più frequentate, fra il litorale jonico, ovvero Gallipoli e dintorni, e nella zona del Capo di Leuca, mete di visitatori provenienti da tutta la regione.

I militari della compagnia gallipolina hanno denunciato per vari reati ben ventidue persone, elevando anche 150 contravvenzioni al codice della strada e ritirando quindici patenti per guida in stato di ebbrezza. Sei i veicoli sottoposti a sequestro e ventiquattro i giovani segnalati al prefetto, quali assuntori di sostanze stupefacenti. Altri tre, di cui due minori, sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio. Fra i vari casi, spicca anche il deferimento alla procura di una donna gallipolina per ricettazione: è stata trovata alla guida di un veicolo risultato rubato.

Sono ben 250 le persone sottoposto all’etilometro. In undici casi, è scattata la denuncia penale per guida in stato d’ebbrezza. Il picco più alto è stato raggiunto da un ragazzo spagnolo, che studia a Lecce tramite il progetto Herasmus. Aveva un tasso pari a 2,18 grammi per litro. La sua auto è stata sottoposta a sequestro.

I carabinieri della compagnia di Tricase, a loro volta, hanno focalizzato l’attenzione sulle località marine, affollate come nel periodo estivo, nella particolare giornata festiva. Ottantuno i veicoli fermati, con ventisette multe per mancato uso delle cinture di sicurezza e uso dei cellulari senza auricolare. Quattro le patenti di guida ritirate a conducenti trovati positivi al test dell’etilometro, nei confronti dei quali è scattata anche la denuncia. Si tratta di persone Miggiano, Andrano, Casarano e Ruffano. Il “record”, in questo caso, per una 46enne di Ruffano, che, al primo controllo, è risultata con un tasso pari a 1,59 grammi per litro, poi scesi a 1,48 al controllo successivo.

A Salve, nel corso dello stesso servizio, i carabinieri hanno controllato D.R:, 26enne di Gagliano del Capo, il quale si aggirava con fare sospetto nel centro abitato di Morciano di Leuca. Il giovane, già noto ai militari per essere stato arrestato per furto in più di un’occasione, non avrebbe fornito spiegazioni plausibili circa la sua presenza sul posto. A carico del ragazzo è stata quindi avanzata, all’autorità di pubblica sicurezza, una proposta di allontanamento dal comune di Morciano di Leuca con foglio di via obbligatorio e divieto a farvi ritorno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo maggio alcoolico: oltre venti patenti prendono il volo dopo il test

LeccePrima è in caricamento