Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Privi del marchio CE: 40mila articoli tolti dal mercato

Operazione della guardia di finanza di Lecce: fra i pezzi di bigiotteria ed abbigliamento sequestrati, anche un migliaio di marchi contraffatti. Tre persone di nazionalità cinese denunciate

Maxisequestro della guardia di finanza nel capoluogo: 40 mila 780 fra articoli di bigiotteria e abbigliamento sono stati tolti dal mercato e tre persone, tutte di nazionalità cinese, denunciate dalla guardia di finanza di Lecce.

In sostanza, l'intero negozio - uno dei tanti che sono sorti in città negli ultimi tempi, contraddistinto dalle classiche lanterne rosse appese all'ingresso - è stato svuotato dalle fiamme gialle, dopo una verifica che ha portato all'accertamento della mancanza, in quasi tutti i casi, del contrassegno Ce, che attesta la conformità della merce alle direttive comunitarie. Fra i 40mila e più pezzi sequestrati, anche un migliaio di marchi contraffatti, come i classici articoli Dolce & Gabbana e Luis Vuitton.


Quello che stupisce, come fanno notare gli stessi finanzieri, è la consapevolezza dell'illecito da parte delle persone interessate dal vasto giro d'affari, che continua a verificarsi praticamente sotto la luce del sole, nonostante i controlli siano ormai diventati sempre più abituali. La marcatura Ce, giova ricordarlo, è prestabilita per legge e serve per poter commercializzare i prodotti nei paesi aderenti allo Spazio economico europeo. La presenza del marchio garantisce ai consumatori che sussistano le necessarie caratteristiche di sicurezza d'uso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Privi del marchio CE: 40mila articoli tolti dal mercato

LeccePrima è in caricamento