rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Cronaca

Processo per assenteismo, assolte in abbreviato tre dipendenti regionali

Sono state assolte tutte e tre per la particolare tenuità del fatto che è stato ritenuto penalmente non rilevante. L'allontanamento dal lavoro sarebbe avvenuto in una singola occasione e per pochi minuti, generando un "danno" assolutamente irrisorio. Restano da giudicare altre quattro posizioni

LECCE – Sono state assolte tutte e tre per la particolare tenuità del fatto che è stato ritenuto penalmente non rilevante. Le motivazioni devono ancora essere depositate, ovviamente, ma già si può intuire come il giudice abbia ritenuto valida la tesi della difesa, nel caso delle tre dipendenti della Regione Puglia che hanno scelto il rito abbreviato per un presunto caso di assenteismo.

In sostanza, l’allontanamento dal lavoro sarebbe avvenuto per loro in una singola occasione e per una manciata di minuti, generando un “danno”, se così si può dire, alla Regione Puglia, talmente irrisorio che non si può parlare di truffa aggravata.

Il procedimento riguardava Angela Libertini, 43 anni, Anna Maria Giovannelli, 53 anni e di Anna Tonia Pepe, 56 anni, le prime due di Lecce, la terza di Galatone, che erano difesa dagli avvocati Enrico Massa e Alessandro Caggia. La sentenza è stata emessa questa mattina davanti al gup Simona Panzera. Il pm d’udienza era Maria Vallefuoco (il fascicolo è in mano al pm Francesca Miglietta).  

Restano in sospeso le posizioni di altre quattro persone, che saranno giudicare come detto con il rito ordinario. Il processo nei loro confronti si aprirà il prossimo 16 aprile dinanzi al giudice monocratico Silvia Minerva. Si tratta di Lucia Montinaro, 34 anni di Caprarica di Lecce, Claudio Ingrosso, 52 anni, di Lizzanello, Maria Addolorata Stefano, 63enne di San Donato di Lecce, e Sergio Oliveti, 61 anni, di Gallipoli.

L’inchiesta partì nel marzo di due anni addietro, dopo un servizio realizzato dagli allora inviati di “Striscia La Notizia” Fabio e Mingo. Le indagini furono poi condotte dagli uomini della sezione tutela della spesa pubblica del Nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza, i quali avrebbero documentato numerosi episodi di assenteismo tra alcuni dipendenti degli uffici distaccati di Lecce, che sorgono in viale Aldo Moro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo per assenteismo, assolte in abbreviato tre dipendenti regionali

LeccePrima è in caricamento