Iniziative per la legalità. Nel Salento arriva il procuratore nazionale antimafia

Franco Roberti è atteso a Lecce per il 24 febbraio. La prefettura del capoluogo presenterà il quadro degli strumenti nei settori delle autorizzazioni e licenze, per la circolarità dei dati informatici, per le infrastrutture digitali

Franco Roberti (@TM News/Infophoto)

LECCE – Ci sarà anche il procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti, alla presentazione delle iniziative antimafia, prevista in prefettura per il 24 febbraio. Presente anche il vice ministro dell’Interno, Filippo Bubbico, il prefetto Emanuela Garroni, autorità di gestione del Piano operativo nazionale Sicurezza e il procuratore della Repubblica di Lecce, Cataldo Motta.

Prosegue dunque l’impegno del prefetto, Giuliana Perrotta, e dei suoi collaboratori per il rispetto della legalità nei settori delle autorizzazioni e licenza amministrative, per la circolarità dei dati informatici a disposizione degli uffici giudiziari e per la realizzazione di infrastrutture digitali per la prevenzione di infiltrazioni mafiose.

Sarà presentata la banca dati provinciale realizzata con risorse del Pon Sicurezza 2007-2013, nell’ambito  del progetto “La rete dei responsabili della legalità negli appalti pubblici”- obiettivo operativo 2.7, volto alla realizzazione di sistemi di infrastrutturazione tecnologica digitale, di video comunicazione e di raccolta dei dati forniti dalle stazioni appaltanti, nel cui ambito già oltre 100 istituzioni della provincia hanno aderito con protocolli sottoscritti il 9 ottobre 2012 ed il 19 ottobre 2013.

Inoltre saranno avviati ulteriori strumenti pattizi e sinergie interistituzionali contro le nuove frontiere degli interessi mafiosi nei settori economici soggetti ad autorizzazioni e licenze amministrative ed in particolare nei territori di grande rilievo turistico e negli appalti pubblici. Quest’anno, come avvenuto nel 2013 per il Comune di Gallipoli, una nuova amministrazione comunale, quella di Porto Cesareo, siglerà l’intesa  denominata “Le autorizzazioni e le licenze amministrative: le nuove frontiere degli interessi mafiosi e l’attività di prevenzione” , al fine di rafforzare l’attività di prevenzione delle infiltrazioni mafiose.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso dell’incontro sarà infine sottoscritto un accordo  con la Procura della Repubblica per la circolarità dei dati  tra sistemi informativi al fine dello snellimento dei tempi di analisi dei dati e dell’attività amministrativa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento