Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Prof-sexy, fra una settimana l'interrogatorio

La docente di matematica sarà ascoltata il 23 marzo dalla Procura. L'ipotesi di corruzione sarebbe determinata dalla presenza di minori di quattordici anni al compimento degli atti contestati

Sarà ascoltata dalla Procura il 23 marzo la professoressa di matematica indagata per atti sessuali con minori e corruzione di minori. L'inchiesta è stata avviata il mese scorso a seguito della diffusione sul sito informatico YouTube delle immagini delle palpatine che gli alunni destinavano in aula
all'avvenente docente, sposata e madre di un undicenne. L'ipotesi di corruzione sarebbe determinata dalla presenza di minori di quattordici anni al compimento degli atti contestati.


L'ordinamento italiano considera atti sessuali quelli che manifestano istinti sessuali, quindi sia la congiunzione carnale, che gli atti di libidine. Si tratta di un'importante innovazione normativa. La precedente disciplina infatti distingueva tra congiunzione carnale e atti di libidine violenti, creando problemi nell'identificazione dell'atto compiuto: la vittima era costretta a indagini che le causano altre sofferenze. La nuova disciplina, invece, evita i disagi alla vittima alla luce del carattere onnicomprensivo del concetto di atto sessuale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prof-sexy, fra una settimana l'interrogatorio

LeccePrima è in caricamento