Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Programma opere pubbliche: "Contrarre gli investimenti"

Varato dal Comune di Lecce il programma triennale delle oere pubbliche. Gli investimenti per il 2008 si aggirano intorno a 144 milioni di euro, di cui 9milioni e mezzo contratti con i mutui

Se per il triennio 2008-2010 il programma delle opere pubbliche del Comune di Lecce si aggira complessivamente intorno a 184 milioni di euro, il manifesto delle spese da destinare alla città già dal prossimo anno è di 144 milioni di eruo. Di cui 9milioni e mezzo saranno contratti da Palazzo Carafa attraverso muti con gli istituti di credito, altri 3,5 milioni faranno leva invece sugli oneri urbanistici, fondi regionali e project financing. Contrarre gli investimenti garandendo comunque servizi ai cittadini è il leit motivi della programmazione illustratata questa mattina dal sindaco di Lecce Paolo Perrone, dall'assessore ai Lavori pubblici Saverio Martini e, nel segno della continuità amministrativa, da Eugenio Pisanò, oggi presidente del Consiglio e lo scorso anno assessore all'Ambiente.

Le voci dove, sempre per il 2008, gli investimenti sono più alti interessano strade, reti idriche e fognarie (di questi alcuni lavori sono destinati anche alla marina di Torre Chianca), la costruzione di due asili nido nelle periferie e poi parcheggi nell'area dell'ex caserma Massa e in via papa Giovanni II, alle spalle del "Centrum". Previsti inoltre due parchi attrezzati per il verde pubblico lungo viale Della Libertà, nei pressi del Comando provinciale della Forestale e in direzione di San Cesario. Un milione e 370mila euro, per esempio, saranno utilizzati per il potenziamento degli assi di penetrazione che dalla tangenziale est porteranno nel centro cittadino (via per Torre Chianca), oppure il milione di euro che servirà alla riqualificazione della fascia costiera. Stessa cifra sarà destinata al nuovo sottopassaggio pedonale tra la stazione ferroviaria di piazza Massari. E ancora, 29mila euro per il porto turistico di San Cataldo. Assicurazioni invece per quel che riguarda il proseguimento dei lavori di urbanizzazione e restauri dei monumenti storici che si stanno svolgendo attraverso circa 40 cantieri aperti in città, sono state date dall'assessore ai Lavori pubblici Martini.

Ma quel che emerge su tutti gli altri investimenti di natura quasi ordinaria, è la realizzazione di un project financing dal nome "Eco wind farm". Di cosa si tratta? Il Comune di Lecce è proprietario di circa 92 ettari di terreno con annessa una vecchia masseria in direzione di Frigole, il luogo ideale dove il Comune intende realizzare un insediamento agricolo a colture biologiche utilizzando impianti fotovoltaici. Una sorta di centro di attrazione turistico ma anche produttivo all'insegna del biologico. Spesa prevista 49milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Programma opere pubbliche: "Contrarre gli investimenti"

LeccePrima è in caricamento