menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il passaggio a livello di via dell'Abate.

Il passaggio a livello di via dell'Abate.

"Pronto, vigili? Le sbarre non si sono abbassate ed è passato il treno"

La segnalazione al 115 ieri sera. I pompieri hanno chiamato Fse e polizia locale. Subito un sopralluogo in via dell'Abate

LECCE – “Pronto, vigili, è appena sfrecciato il treno davanti a me. E le sbarre non si sono abbassate”. E’ stata più o meno di questo tenore la telefonata giunta poco prima delle 19,40 di ieri  presso il comando provinciale dei vigili del fuoco di Lecce. Dall’altro capo, un automobilista che telefonava da Lecce, spiegando di essersi trovato davanti al passaggio a livello di via dell’Abate, al limite territoriale fra il capoluogo e Castromediano di Cavallino (di fatto, l’ultimo passaggio a livello sopravvissuto in città), senza alcuno sbarramento davanti, e sollecitando quindi un controllo.

Certo, il semaforo sembra proprio che sia acceso regolarmente e la luce rossa indica di fermarsi e dare la precedenza a un convoglio in arrivo. Ma le sbarre spalancate rischiano di essere sempre un invito a passare per qualche sprovveduto o distratto alla guida. Con tutti i rischi che è facile intuire.  

I vigili del fuoco hanno subito avvisato le Ferrovie Sud Est e la polizia locale. Tecnici e agenti si sono diretti in zona e sembra che il guasto sia stato individuato in breve. Tanto che dopo alcune prove, un altro treno è passato senza intoppi alle 20,20.

Quello dei passaggi a livello che non si chiudono è diventato un tormentone, nel Salento. I casi nella sola provincia di Lecce (senza andare a guardere in quelle vicine) non si contano quasi più. Tanto che il deputato del Movimento 5 stelle, Diego De Lorenzis, ne ha fatta nel tempo una sorta di battaglia personale, chiedendo più volte la loro eliminazione e diversi sindaci, come gli ex di Parabita e Galatone, Alfredo Cacciapaglia e Livio Nisi, hanno anche avviato dispute a distanza con i vertici di Fse. Per non dimenticare il recente esposto inoltrato dall’attuale prima cittadina di Copertino, Sandrina Schito, sempre sull’argomento, dopo una serie di pericolose disfunzioni in paese.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento