Prostituzione in strada, l'accompagnatore filmato e poi incastrato

Induzione e favoreggiamento i reati contestati a un 58enne di Copertino. Ogni giorno prendeva tre bulgare a Lecce e le portava sulla statale 101. I carabinieri della compagnia di Gallipoli hanno ascoltato anche diversi clienti

LECCE – Strada statale 101: piazzola numero uno, piazzola numero, piazzola numero tre. Ogni giorno le tre ragazze erano al loro posto di lavoro. Puntuali. “Grazie” a un accompagnatore che quotidianamente copriva in auto la distanza fra Copertino, dove abita, e Lecce, dove abitano loro. Poi s’indirizzava sulla statale per Gallipoli, le lasciava e a fine giornata le riprendeva per riportarle a casa. L’accompagnatore in questione è Claudio Rossetti, 58enne, noto alle forze dell’ordine. E adesso in carcere.

Per dieci giorni i suoi movimenti sono finiti sotto la lente d’ingrandimento dei carabinieri dell’aliquota operativa della compagnia di Gallipoli. Questa mattina, alle 10,30, il cerchio s’è chiuso, insieme a un paio di manette. Carcere. Così ha stabilito il pubblico ministero Paola Guglielmi. Le accuse: induzione e favoreggiamento della prostituzione, aggravato dall’aver commesso il fatto in danno di più persone.

Rossetti pedinato a lungo

Rossetti-2Non è un certo un mistero che in alcuni punti della strada statale 101 si eserciti la prostituzione. Vecchio problema per il mestiere più antico del mondo. Anche un altro accompagnatore di lucciole, un bulgaro, qualche anno addietro fu “pizzicato” e poi condannato ed espulso. E proprio bulgare erano le tre ragazze che ogni giorno si recavano sulla statale 101.

Ma la consapevolezza dell’esistenza di un problema e anche certi evidenti dettagli non potevano certo bastare ai carabinieri, che, per choudere le indagini, avevano necessità della prova madre. Ovvero, dimostrare che le tre ragazze fossero effettivamente dedite alla prostituzione. Così, Rossetti è stato pedinato a lungo e molte delle attività filmate di nascosto.

L'appuntamento in via Costadura

Si è scoperto in questo lasso di tempo che luogo dell’appuntamento mattutino era, nel capoluogo, via Colonnello Archimede Costadura. Ironicamente, a pochi metri dal tribunale penale. Quindi, l’auto partiva verso la statale, le tre venivano fatte scendere nelle rispettive piazzole, e nel pomeriggio tornava. Alla guida, sempre Rossetti. Intanto, i carabinieri hanno filmato e fotografato anche i momenti degli abbordaggi da parte della clientela.

Video: il viavai per strada ripreso dai carabinieri

Le ragazze salivano sulle vetture di coloro che si avvicinavano di volta in volta. Molti consumer, però, sono stati poi fermati a sorpresa dai carabinieri per essere ascoltati. E tutti hanno riferito la natura della prestazione sessuale e il pagamento in denaro. Tutti gli elementi sono stati sufficienti a incastrare Rossetti. E ora si trova nel carcere di Borgo San Nicola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “L’eredità”, Massimo Cannoletta tra bottino intascato e critiche sul web

  • Percepiva il reddito di cittadinanza, ma nascondeva in casa 625mila euro

  • Maltempo sul Salento: coperture divelte da una tromba d’aria volano in strada

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento