Rifiuti di ogni tipo per strada e in giardino: scoppia protesta tra i residenti

Immondizia e cattivi odori nei pressi di un condominio, dove cittadini stranieri hanno preso in affitto alcune stanze. I proprietari non avrebbero fornito loro i carrellati

La polizia locale sul luogo della protesta

LECCE – La spazzatura causa ancora disagi. Cittadini in protesta, questa mattina, per la questione rifiuti. L’ennesima polemica è scoppiata tra i residenti della zona di viale Giuseppe Grassi e via Monteroni di Lecce, nella zona delle caserme “Nacci” e “Zappalà”. Cumuli di spazzatura sono stati rimossi dall’incrocio semaforizzato sul quale si intersecano le due strade. Gli abitanti dell'isolato, studi di confrontarsi con montagne di immondizia e cattivi odori, si sono rivolti alle forze dell'ordine.IMG_4268-3

Tutto è nato a causa di svariati rifiuti abbandonati, da diverso tempo, dai residenti di una palazzina posta proprio all’incrocio. All’interno di uno degli appartamenti, infatti, vivono una quindicina di cittadini di nazionalità nigeriana, tra cui anche nuclei familiari e bambini. Per quanto i cittadini stranieri abbiano cercato di seguire la corretta procedura per la raccolta differenziata, i proprietari dell’appartamento non avrebbero ancora fornito loro gli appositi contenitori carrellati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono infatti i titolari dell’abitazione che ora gli agenti di polizia locale stanno ascoltando, per chiarire la natura di quel ritardo nella consegna dei contenitori. Secondo il regolamento in materia, infatti, è ai proprietari di casa che spetta consegnare i carrellati: la tipologia di contratto, infatti, è quella della locazione temporanea di singole stanze. In questo caso tocca al proprietario procurarsi i contenitori e versare la relativa tassa sui rifiuti. Il personale di viale Rossini ha comunque effettuato dei sopralluoghi nel corso della mattinata, che si sommano a quelli effettuati anche nei giorni scorsi, per mezzo di appostamento in borghese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento