Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Galatone

Prova a sfuggire ai finanzieri, inseguito e fermato. Nascondeva una pistola

Un 29enne di Galatone è stato arrestato dalle fiamme gialle. Era stato scarcerato a novembre dopo la condanna per rapina

LECCE – Era stato scarcerato da pochi mesi dopo aver scontato una condanna per rapina, ma è finito nuovamente in manette la scorsa notte. Un 29enne Galatone, Cosimo Marra, con numerosi precedenti penali, dai è stato arrestato dai finanzieri della compagnia di Gallipoli.

La scorsa notte una pattuglia in servizio di 117, mentre percorreva via Cairoli a Galatone, ha incrociato una station wagon, una Opel, che percorreva via Cairoli contro senso. L’autovettura, su cui viaggiavano due persone, è stata costretta a fermarsi. I componenti della pattuglia sono scesi dall’autovettura di servizio per controllare i due soggetti presenti all’interno della Opel e per contestare la violazione al codice della strada. Alla vista dei militari, gli occupanti dell’autovettura hanno cercato di dileguarsi in retromarcia. I finanzieri si sono lanciati all’inseguimento e, dopo alcune centinaia di metri, nei pressi della zona artigianale di Galatone, l’autovettura si è fermata e il passeggero è uscito dall’autovettura cercando di allontanarsi nel terreno adiacente, mentre il guidatore si è dileguato velocemente.

I militari hanno inseguito il fuggitivo. Dopo alcuni metri quest’ultimo, oramai braccato, ha lanciato un oggetto a pochi metri di distanza. I militari hanno fermato l’uomo recuperando l’oggetto, una pistola semiautomatica Beretta mod. 82 BB con matricola abrasa completa di caricatore inserito, con 6 colpi calibro 7,65, in perfetto stato d’uso. La pistola e le munizioni rinvenute sono state sottoposte a sequestro.

Dai successivi accertamenti è emerso che il 29enne è stato scarcerato per fine pena a novembre 2016, dopo una condanna per rapina aggravata in concorso con altri individui. Il 29enne è stato arrestato per la detenzione della pistola sprovvista di matricola e su disposizione del magistrato di turno, Antonio Negro, trasferito presso la casa circondariale di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prova a sfuggire ai finanzieri, inseguito e fermato. Nascondeva una pistola

LeccePrima è in caricamento