Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Qualità della vita: Lecce perde 10 punti e scivola giù

Quest'anno la città barocca, perdendo 10 posizioni, entra a far parte delle ultime 10 peggiori per la sua qualità della vita. Nel 2008 si trovava al posto numero 88, quest'anno, al 98°. Allunga il gap

LECCE - Non il è Verbo, ma il dossier realizzato dal Sole-24 Ore che, da oltre 15 anni, misura la vivibilità delle 103 province italiane attraverso una serie di dati statistici elaborati in 36 classifiche, dal reddito all'occupazione, dalla natalità alla sanità, dai reati alle opportunità per il tempo libero, traccia in qualche modo ritratto dell'Italia, come tiene a sottolineare lo studio la rinomata testata finanziaria de "Il Sole 24 ore". Ed è normale che lo scorrere dei dati, da queste parti, si fermi su Lecce. Ahi. Quest'anno la città barocca, perdendo10 posizioni, entra a far parte delle ultime 10 peggiori per la sua qualità della vita.

La classifica, d'altronde parla chiaro: nel 2008 Lecce si trovava al posto numero 88, quest'anno, al 98°, con un gap di 10 punti meno (482 nel 2009, 488 nel 2008).

Ma il campanello d'allarme suonò già lo scorso, quando, rispetto al 2007, Lecce aveva perso 5 posizioni (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=12200). E con la nuova fotografia di fine 2009, quel trend negativo è più che confermato. Ora, provate a confrontare da voi la graduatoria consultando la tabella del "Sole24 Ore" all'indirizzo https://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Italia/2009/12/qualita-vita-2009-graduatoria.shtml?uuid=44d641b0-ec7b-11de-8611-3bf5bd190b43&DocRulesView=Libero

Ricapitolando: Lecce, meno cinque posizioni rispetto al 2007. Con la città che nel 200 8 scivolava all'88esimo posto nella classifica sulla qualità della vita delle province italiane stilata come ogni anno dal quotidiano economico "Il Sole 24 ore". Un passo indietro per il capoluogo salentino che comunque non intaccò la leadership regionale. Lecce , infatti, anticipava di un gradino Brindisi, mentre in coda alla classifica tra le ultime dieci città comparivano Bari, Taranto e Foggia, anello debole della catena.

Nella classifica di quest'anno, invece, Foggia resta al 99mo posto, uno sotto Lecce, Taranto al 95mo (tre le distanze da Lecce). La qualità della vita cresce di un punto a Bari (al 92° posto, con 488 punti, 93° nel 2008). Sorprende Brindisi, invece, che risulta la prima città capoluogo in Puglia dove si vivrebbe meglio: la città nel 2009 si attesta all'86mo posto (498 punti), guadagnando ben 10 posizione rispetto allo scorso anno.


Cosa succede nel resto d'Italia? La prima città dove si vive meglio è Trieste, mentre fanalino di coda è Agrigento, con 107 punti. A soli nove troviamo Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità della vita: Lecce perde 10 punti e scivola giù

LeccePrima è in caricamento