Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Squinzano

Quant'è cara la bolletta. "E io rubo l'elettricità"

Denunciato dai carabinieri uno squinzanese di 38 anni: era moroso da tempo, l'Enel gli aveva staccato la fornitura, ma lui, senza scomporsi più di tanto, s'era attaccato abusivamente alla cassetta

P.S., 38 anni, squinzanese, già noto alle forze dell'ordine, può aggiungere da oggi nel suo curriculum un altro reato: furto di elettricità. Per l'esattezza, secondo la denuncia effettuata dai carabinieri, si parla di furto aggravato e continuato di energia elettrica. L'Enel da qualche tempo gli aveva interrotto la somministrazione di energia a causa di continui rinvii nei pagamenti. Insomma, di pagare la bolletta non voleva proprio saperne. Ma quando l'ente ha detto basta alla morosità, fermiamo tutto, lui non s'è scomposto.


Ed ha provveduto in proprio. Così, dopo aver forzato la cassetta di derivazione armato di un cavo elettrico ha bypassato il contatore dell'Enel nei pressi di casa ed iniziato a "soffiare" la corrente direttamente dal "produttore" al "consumatore". Ma il trucchetto è stato presto scoperto e segnalato ai carabinieri della stazione di Squinzano. Che hanno tolto la spina e denunciato il ladro di corrente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quant'è cara la bolletta. "E io rubo l'elettricità"

LeccePrima è in caricamento