Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Racale

Minaccia il padre con una cesoia e poi dal tetto gli sfonda l'auto con sassi

È successo a Racale, dove i carabinieri hanno bloccato un giovane. Risponde di maltrattamenti in famiglia ed estorsione continuata. Chiedeva di continuo denaro

RACALE – Prima si scaglia verso il padre con una cesoia, per fortuna senza colpirlo, poi sale sul tetto di casa e gli sfascia l’auto, lanciando delle grosse pietre al di sotto. Alla fine, un giovane è stato bloccato dai carabinieri, dopo aver persino minacciato di lanciarsi nel vuoto.

arresto 3-2-2È successo ieri a Racale, dove l’intervento è stato necessario a seguito di una serie di episodi continuati nel tempo, fra maltrattamenti in famiglia ed estorsioni. A quanto sembra, infatti, il giovane avrebbe più volte infierito con intimidazioni verso il padre allo scopo di ottenere denaro e ieri si è arrivati all’apice del conflitto.

arresto 2-2-2Prima, infatti, il giovane ha impugnato una cesoia, provando così ad avanzare l’ennesima richiesta, ma, non riuscendo nell’interno, ha pensato bene di salire sul tetto di casa e, da lì, afferrare alcune grosse pietre e lanciarle contro la vettura, parcheggiata proprio al di sotto, sfondando cofano e parabrezza.

Ma, mentre stava iniziando a urlare di volersi gettare egli stesso nel vuoto, i carabinieri della stazione racalina erano ormai già saliti a loro volta sul tetto, riuscendo a immobilizzarlo. Condotto in caserma, il giovane è poi stato arrestato e trasferito in carcere, a Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia il padre con una cesoia e poi dal tetto gli sfonda l'auto con sassi

LeccePrima è in caricamento