Raid di notte in casa di un'anziana, nella fuga perdono caricatore da soft air

A Racale due uomini indagati a piede libero per rapina. Sono stati rintracciati dai carabinieri, anche se era trascorso il tempo per l'arresto in flagranza

Foto di repertorio.

RACALE – I carabinieri non hanno smesso mai di cercarli. Fin da quando è avvenuta l’irruzione in casa di un’anziana, nel cuore della notte. E a giorno fatto, sono riusciti a risalire ai due presunti autori. Il tempo per l’arresto in flagranza era ormai trascorso, ma è probabile che verrà richiesta l’emissione di un’ordinanza a carico di M.G., 28enne, e G.M., 37enne, entrambi racalini, ritenuti autori di una rapina e per questo indagati in stato di libertà.   

Sono stati i carabinieri della stazione di Racale e dell’aliquota operativa del Norm di Casarano a rintracciarli. Uno dei televisori sottratti durante il raid era in casa del 28enne. Il primo a essere scoperto dopo un’indagine avviata anche con la consultazione di immagini rilavate da videocamere della zona.

Il fatto è avvenuto attorno alle 2 di notte di domenica 14 ottobre, in un’abitazione di via De Cristofaro, nel centro di Racale. Vittima, una pensionata che abita da sola. S’è vista piombare in casa due malviventi con i volti coperti da passamontagna che non hanno fatto troppi complimenti: hanno sfondato una porta-finestra e si sono intrufolati.

Una volta dentro, hanno portato via due televisori Lcd (valore, 400 euro) circa. E, come detto, sono stati anche scoperti dalla vittima, che s’è svegliata di soprassalto dopo aver sentito il rumore dei vetri che crollavano. Vistisi scoperti, per assicurarsi la fuga, le hanno intimato di restare immobile. Poi, si sono dileguati con un’autovettura, di cui però non è stato possibile capire modello e targa. Nella fuga, uno dei due malviventi – come riferito dalla vittima – ha anche perso un caricatore di munizioni. Era per pistola da soft air. E’ stato recuperato e sequestrato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le ricerche, nell’immediato, non hanno dato esito. Tuttavia, la zona è provvista di un sistema di  videosorveglianza. E da lì sono partiti i carabinieri, per rintracciare i due presunti autori. C’è voluta qualche ora, ma alla fine sono stati scoperti e denunciati all’autorità giudiziaria. La povera anziana, in tutto questo, ha avuto almeno la soddisfazione di veder tornare indietro uno dei due televisori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento