Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Raccolgono e preparano dei fiori dal giardino, ma sono tossici. Grave coppia di anziani

Hanno rischiato la vita per aver ingerito dei fiori raccolti in giardino e preparati secondo una ricetta vista in tv. Tragedia sfiorata per due coniugi ultraottantenni di Alezio, ricoverati in gravi condizioni dopo aver mangiato delle foglie di stramonio

LECCE – Hanno rischiato la vita per aver ingerito dei fiori raccolti in giardino e preparati secondo una ricetta vista in tv. Le passioni per la botanica e la cucina stavano per trasformarsi in tragedia per due coniugi ultraottantenni di Alezio, ricoverati in gravi condizioni nell'ospedale di Casarano dopo aver mangiato delle foglie (miste a fiori) di stramonio.

Lo stramonio ha noti effetti velenosi. Usata anticamente come pianta ornamentale, da centinaia d'anni è nota per la sua potenzialità tossica ma lenitiva. Cura l'ansia, la depressione e alcune forme di tremori ma può causare stadi allucinogeni molto gravi. Simile al pomodoro, con foglie larghe e fiori bianchi, lo stramonio produce frutti simili ai ricci verdi dei castagni. Detta anche "erba del diavolo", ha fatto nascere nel tempo numerose leggende: allo stramonio sarebbero legati il volo delle streghe e strani riti di divinazione e iniziazione. Le cronache raccontano che in passato i banditi utilizzassero questa pianta per confondere e derubare le vittime.

A dare l’allarme, preoccupata dal fatto di non riuscire a contattare la coppia, è stata una parente. Sul posto è intervenuta un’ambulanza del 118, che ha trasportato d’urgenza gli anziani coniugi al “Ferrari” di Casasarano, dove sono stati sottoposti a lavanda gastrica e ricoverati in prognosi riservata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolgono e preparano dei fiori dal giardino, ma sono tossici. Grave coppia di anziani

LeccePrima è in caricamento