Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Grave dopo il mix di ecstasy ed eroina. Esce dal coma, aperta l'indagine

Le condizioni della ragazza residente ad Alezio, ricoverata domenica notte dopo aver assunto sostanze allucinogene in una discoteca salentina, stanno migliorando. Resta ricoverata presso l'ospedale di Tricase, dove è tenuta sotto osservazione, ma non sarebbe più in pericolo

L'ospedale "Cardinale Panico" di Tricase

TRICASE - Un pericoloso miscuglio di eroina ed ecstasy le sono costate il coma per 48 ore, dal quale è uscita soltanto oggi. La protagonista di questa amara vicenda è I.P., una 22enne residente ad Alezio, in realtà senza fissa dimora, ricoverata d'urgenza nel reparto di Rianimazione dell’ospedale "Cardinale Panico” di Tricase, a seguito dell’assunzione di sostanze allucinogene nella serata di domenica, in una nota discoteca di Santa Cesarea Terme.

Nel corso della mattinata, il personale medico del nosocomio della cittadina del Capo ha sciolto la prognosi, scongiurando più gravi conseguenze per la vita della ragazza, che si erano invece temute in un primo momento. I militari dell’Arma della compagnia di Tricase, nelle mani dei quali è finito il caso, hanno cercato per ore un contatto con i parenti della 22enne, riuscendo a rintracciare soltanto la sorella, che peraltro vive in Germania.

Quest’ultima ha affidato la parente alle cure dei sanitari, mentre i carabinieri hanno avviato le indagini per chiarire chi possa aver somministrato la droga alla ragazza, che resta al momento sotto osservazione presso la struttura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grave dopo il mix di ecstasy ed eroina. Esce dal coma, aperta l'indagine

LeccePrima è in caricamento