Tuffi pericolosi dalla scogliera: soccorse d'urgenza due ragazze

Gli episodi in località Ciolo e a Roca. Entrambe soccorse dai bagnanti, guardia costiera e dal 118, sono state accompagnate d’urgenza a Lecce

L'ambulanza del 118 a Santa Maria di Leuca.

CIOLO (Gagliano del Capo) –Due tragedie sfiorate, con modalità identiche, nel primo pomeriggio di oggi. In entrambi i casi due ragazze sono rimaste gravemente ferite a causa di un tuffo. Il primo episodio in località Ciolo, sul litorale di Gagliano del Capo. Il secondo a Roca di Melendugno.  Più grave quello nel Capo di Leuca dove la bagnante - una turista 21enne che vive in Francia e che si trovava in vacanza da alcuni parenti a Pescoluse - si è lanciata dal costone per un tuffo, ma l’impatto è stato tanto violento da aver fatto temere inizialmente il peggio.

Soccorsa immediatamente dai presenti, è stata poi raggiunta dai militari della guardia costiera che hanno riportato la ferita a bordo della motovedetta, verso il porto di Santa Maria di Leuca. Per lei è partita la corsa d’urgenza in direzione dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Agli operatori del 118, che l’hanno medicata inizialmente sul posto, avrebbe dichiarato di non riuscire a muovere gli ar370d8688-e36b-490f-9201-7ca7bea9ace7-2ti inferiori. Rischio che, fortunatamente, sembrerebbe al momento scongiurato. Giunta nel capoluogo salentino, è stata intanto affidata ai medici ospedalieri.

Quasi contemporaneamente, sul litorale della marina di Melendugno, è rimasta ferita anche S.T., una 24enne nata ad Ancona, per lo stesso motivo. È accaduto a Roca, dove il personale del 118 a bordo delle idromoto ha prelevato la malcapitata dall’acqua, per poi affidarla ai colleghi che l’hanno accompagnata a Lecce. Anche per lei, giunta in codice rosso, sono stati disposti accertamenti clinici urgenti per scongiurare eventuali lesioni agli organi interni.

Pochi giorni addietro, nelle vicinanze di Roca, un giovane turista trentino si è invece lanciato in uno spettacolare tuffo dal costone roccioso di Torre dell'Orso. E, ancora prima, era toccato anche a un 45enne del posto, rimasto gravemente ferito dopo il "volo" dalla Grotta della Poesia, nonostante l'ordinanza di divieto di transito emessa dall'amministrazione comunale per via della delicatezza idrogeologica del punto e per tutelare l'incolumità dei cittadini.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

  • Positivo a sostanze psicotrope, arrestato giovane che ha investito il belga

  • San Pietro in Lama perde il suo sindaco: stroncato da un infarto Raffaele Quarta

Torna su
LeccePrima è in caricamento