Cronaca Palmariggi

Ragazzina molestata nel bosco, 81enne patteggia una condanna a due anni

Ha patteggiato una condanna a due anni di reclusione l'uomo di 81 anni, originario di Maglie e residente in un comune vicino, accusato di violenza sessuale su una ragazzina di 11 anni. Gli abusi sarebbero avvenuti in un boschetto, dove la vittima si trovava su un carretto guidato dal molestatore

LECCE – Ha patteggiato una condanna a due anni di reclusione l’uomo di 81 anni, originario di Maglie e residente in un comune vicino, accusato di violenza sessuale su una ragazzina di 11 anni. Una domenica spensierata, da trascorrere con la famiglia in una gita nel bosco, si sarebbe trasformata in un incubo per la minore. Durante un giro nel boschetto, a bordo di un piccolo carro (destinato a trasportare solo una persona) trainato da un pony, il proprietario del mezzo avrebbe approfittato della circostanza di essere rimasto solo con la ragazzina.

Lontano dai genitori dell’undicenne e da altre persone adulte, approfittando della sua superiorità psico-fisica, avrebbe molestato la ragazzina, toccandola ripetutamente sulle gambe e le parti intime.

A dare avvio alle indagini, coordinate dal sostituto procuratore Stefania Mininni, la querela presentata dalla madre della presunta vittima che, dopo aver raccolto la drammatica testimonianza della figlia, si è recata dai carabinieri per denunciare quanto accaduto circa un mese fa.

Inizialmente il pubblico ministero ha chiesto al gip di fissare l’ascolto dell’11enne in sede di incidente probatorio. Un passaggio fondamentale per verificare l’attendibilità e la veridicità di quanto denunciato dalla minore e acquisirlo come elemento probatorio per un eventuale processo. Esame che non è stato più necessario dopo la richiesta di patteggiamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzina molestata nel bosco, 81enne patteggia una condanna a due anni

LeccePrima è in caricamento