Cronaca Via Giacomo Leopardi

Rami rischiano di spezzarsi e di finire sui cavi del filobus. E arrivano i pompieri

L'intervento intorno alle 13,30 su viale Leopardi. Si correva il pericolo che si ripetesse lo stesso incidente del 31 luglio, quando su viale Gallipoli precipitò un grosso ramo di quercia. Sul posto vigili del fuoco e polizia locale

LECCE – Prevenire è meglio che curare e così, oggi, alle prime avvisaglie, quando il vento ha iniziato a levarsi piuttosto forte da nord, s’è intervenuto per scongiurare il pericolo che alcuni rami pericolanti si spezzassero ed andassero a finire addosso ai cavi del filobus, lungo la circonvallazione.

Esattamente come accaduto il 31 luglio scorso, quando le imponenti fronde di una quercia, spezzandosi, sono andate ad “appoggiarsi” sui fili in tensione. E meno male, perché l’alternativa sarebbe stato vederli in strada, in quel caso su viale Gallipoli, o magari seppellire un’auto.

Così, in tarda mattinata, intorno alle 13,30, qualche rado automobilista di passaggio nella città semideserta, ha chiamato segnalando il pericolo che alcuni rami si spezzassero lungo viale Leopardi. Sul posto sono sopraggiunti IMAG0421-2sia gli agenti della polizia locale del comando di Lecce, sia i vigili del fuoco con un’autoscala. In questo modo, s’è messo in sicurezza il tratto indicato, all’altezza di diverse attività commerciali.

Ben altra storia era avvenuta nei giorni scorsi in viale Gallipoli, come già accennato, dove il grosso ramo, spezzandosi, era finito addosso a ben due cavi, che per fortuna ne avevano retto il peso, evitando il collasso sull’asfalto, ma rimanendo comunque pericolosamente in sospeso fino all’intervento, anche in quell’occasione, dei vigili del fuoco.   

  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rami rischiano di spezzarsi e di finire sui cavi del filobus. E arrivano i pompieri

LeccePrima è in caricamento