Cronaca

Pestano donna russa per rapinarle il tablet, arrestati due salentini a Milano

Marco Crusafio e Massimo Romano, rispettivamente di 23 e 24 anni, bloccati dagli agenti delle volanti in piazza Cordusio. La donna, depredata in pieno centro, nei pressi di via Montenapoleone. Ha riconosciuto i due aggressori

Foto LeccePrima (tutti i diritti riservati).

 

MILANO - Marco Crusafio e Massimo Romano, rispettivamente di 23 e 24 anni, originari della provincia di Lecce, da qualche tempo domiciliati a Milano, sono stati arrestati la notte scorsa dagli agenti di polizia della questura lombarda, dopo una rapina ai danni di una giovane donna russa, di 35 anni. La notizia è riportata su Cronacamilano.it.

I due salentini si trovavano a bordo di uno scooter, intorno all’1,50 di notte, con giubbotti scuri e senza caschi, e sono stati notati da una pattuglia delle volanti di polizia, che li hanno fermati anche dopo segnalazione giunta al 113 di un cittadino, che pocanzi aveva notato due persone molti simili nell’aspetto, aggredire due donne straniere, a scopo di rapina, per sottrarre ad una di loro un tablet. L’aggressione è avvenuta in via dei Giardini, alle spalle di Montenapoleone. I due giovani sono stati bloccati nei pressi di piazza Cordusio. Gli agenti hanno notato sia il nervosismo palesato, sia il tablet per terra, evidentemente gettato alla vista degli agenti.

Recuperato l’apparecchio e contattata la proprietaria, i due sono stati condotti presso gli uffici di polizia, dove sono stati dichiarati in arresto per rapina aggravata in concorso. La 35enne russa li ha, infatti, riconosciuti. E’ stata medicata anche al volto, a causa di un graffio rimeditato sulla guancia destra, per uno schiaffo.   Il 23enne dovrà anche rispondere per la detenzione di 5,5 grammi di cocaina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pestano donna russa per rapinarle il tablet, arrestati due salentini a Milano

LeccePrima è in caricamento