rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Monteroni di Lecce

Rapina a mano armata nel supermercato: inflitte due condanne

Emesso il verdetto nel processo col rito abbreviato ai due giovani ritenuti responsabili del colpo messo a segno nella Coop di via Tagliamento a Monteroni, lo scorso 7 aprile

MONTERONI - In due fecero irruzione nel supermercato Coop di Monteroni, poco prima della chiusura serale, e sotto la minaccia di una pistola costrinsero la commessa a consegnare l’incasso; arraffato il bottino, sui mille euro, si dileguarono su una Matiz Chevrolet.

Nonostante i banditi avessero la testa coperta dal cappuccio della felpa e il volto da mascherina e sciarpa, i carabinieri della stazione locale e della sezione operativa della compagnia di Lecce, riuscirono a risalire alla loro identità, soprattutto grazie alla visione dei filmati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza.

Così, dopo due mesi d’indagini, furono assicurati alla giustizia, Salvatore Saracino, 24enne di Taurisano, ed Emanuele Antonio Genovesi, 25enne di Monteroni, che ieri per quel colpo messo a segno lo scorso 7 aprile nel market di via Tagliamento, sono stati condannati, il primo a 4 anni e 8 mesi di reclusione, il secondo a 3 anni e 4 mesi, ed entrambi al pagamento di una multa di 15mila euro.

La sentenza è stata emessa dal giudice Laura Liguori, all’esito del processo discusso col rito abbreviato, durante il quale il pubblico ministero Francesca Miglietta aveva invocato 4 anni per ciascuno.

Gli imputati erano difesi dagli avvocati Massimo Bellini e Silvio Caroli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina a mano armata nel supermercato: inflitte due condanne

LeccePrima è in caricamento