Due rapine fra notte e alba in strada e nell'area del centro commerciale

Le vittime sono dipendenti di una tabaccheria di Ugento, abbordato a Miggiano da malviventi in auto, e di un bar nel centro "Angeli" di Presicce, che aveva in borsa stecche di sigarette e gratta e vinci

La sede della compagnia di Tricase dei carabinieri.

TRICASE – Due rapine nel giro di poche ore, nell’area del Capo di Leuca, fra la notte e le prime luci dell’alba. Una soltanto ha fruttato un bottino ai malviventi, ma questo è puramente un dettaglio. Il problema è proprio il fenomeno, che nel basso Salento sembra aver subito un picco negli ultimi mesi. Su entrambi i fronti stanno lavorando in queste ore i carabinieri della compagnia di Tricase e di varie stazioni dipendenti.

I due episodi hanno in comune alcuni dettagli: sono stati perpetrati ai danni di dipendenti di attività commerciali e non all’interno di locali, ma direttamente in strada.

Fermato in strada, ma non aveva soldi

La malcapitata vittima del primo caso, che risale alle 22,30 di ieri, è anche finita al pronto soccorso dell’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase, per un forte stato di agitazione. Ha vissuto interminabili momenti di paura in balia di due rapinatori. Si tratta di un dipendente di una tabaccheria di Ugento, in via IV Novembre, che stava facendo rientro a casa.

All’improvviso, quasi all’ingresso di Miggiano, dopo essersi lasciato alle spalle Taurisano, è stato affiancato da una berlina, probabilmente una Lancia Lybra. Costretto ad accostare nell’area di servizio Q8 della strada provinciale 374, dalla vettura sono sbucati due soggetti incappucciati, uno dei quali armato di pistola. L’hanno seguito, questo è evidente, ma non hanno avuto soddisfazione. Addosso l’uomo non aveva nulla. Forse erano convinti che fosse il titolare della rivendita e che portasse con sé un incasso. E a quel punto sono stati costretti alla fuga a mani vuote.

La vittima, frastornata dall’episodio, si è rivolta al 112. Sul caso ora stanno indagando i carabinieri della stazione di Specchia, sotto il coordinamento della compagnia tricasina. Potrebbero tornare utili i filmati di videosorveglianza dell’area di servizio per acquisire qualche dettaglio.

La vicenda di Miggiano ha qualche affinità con quanto avvenuto ad Alessano qualche notte prima, dove a essere rapinati sono stati la titolare di una tabaccheria del posto e due suoi parenti. Solo che in quel caso i malviventi hanno usato uno scooter, piantato di traverso sulla strada, portando via un bottino corposo.

Presicce: bloccata e via con la borsa con la merce

Di certo, nemmeno il tempo di assimilare il caso, poi, che già alle 5,30 del mattino è arrivata una nuova richiesta d’intervento alla centrale operativa dell’Arma, e questa volta dal centro commerciale “Angeli” sull’omonima via alle porte di Presicce.

Due malviventi, sempre con una pistola, in questo caso hanno atteso che la dipendente del bar che sorge nel piazzale arrivasse sul posto e, prima ancora che aprisse la porta, l’hanno minacciata, strappandole la borsa che aveva con sé. Dentro c’erano alcune stecche di sigarette e diversi biglietti delle lotterie istantanee “gratta e vinci”. Merce che, ovviamente, di lì a poco sarebbe dovuta essere messa in vendita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto si sono diretti i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Tricase e della stazione di Presicce. I due sono fuggiti a piedi, ma molto probabilmente avevano qualche veicolo nelle vicinanze. Anche in questo caso, si spera che le telecamere della zona possano tornare utili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni trovata morta in appartamento: è mistero

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento