Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Via Derna

Vecchietta scova ladro in casa e gli strappa il passamontagna

Il malvivente è stato messo in fuga da una coraggiosa nonnina di 72 anni che, appena svegliatasi, se l'è visto davanti. L'uomo ha reagito spingendola e fuggendo dalla porta. Indagano i carabinieri di Nociglia

 

BOTRUGNO – Il ladro smascherato scappa via con le pive nel sacco. E quel che è peggio (per lui) è che a fargli passare la voglia di fare il bullo, non è stato un macho con i muscoli d’acciaio, né un arcigno carabiniere, ma un’innocua vecchietta di 72 anni. Si sa: mai svegliare il can che dorme, recita un vecchio adagio. E la signora stava proprio dormendo, quando è arrivato il manigoldo, passamontagna sulla testa, ed ha spalancato la porta d’ingresso di quell’abitazione di via Derna, alla periferia della solitamente tranquilla Botrugno.

Erano le 19,30. La nonnina, che abita da sola, stava riposando nel letto e si era appena alzata, giusto per mettere altra legna nel caminetto e difendersi dal freddo, quando s’è vista davanti quel losco figuro. Aveva già iniziato a rovistare avidamente in un cassetto, a caccia di soldi e, magari, qualche gioiello.

Altri, magari, si sarebbero nascosti in bagno, chiamando il 112 o sarebbero fuggiti dalla porta. Lei, invece, di subire le angherie di un estraneo che aveva invaso i suoi spazi, davvero non voleva saperne, e così, con il coraggio e la mossa fulminea che non ti aspetti da chi ha superato la soglia di una certa età, ha sollevato le mani e gli ha strappato la maschera che gli riparava il volto.

Sentendosi improvvisamente ignudo, il ladro ha avuto una reazione dettata forse a sua volta dal panico, spingendo la donna (e dunque, da tentato furto, ecco il reato trasformarsi in tentata rapina impropria) e fuggendo a piedi per le vie circostanti. Sarebbe stato visto, oltretutto, anche da alcuni passanti. Subito è stato dato l’allarme e sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione di Nociglia. In via Derna è giunta anche un’ambulanza del 118.

Per la signora, in realtà, tutto s’è concluso, per fortuna, solo uno spavento. Ai militari ha esposto i fatti ed ha fornito una sommaria descrizione del malvivente, un volto giovane, ma forse troppo poco per aiutarli ad identificarlo: l’azione è stata molto rapida. Ad ogni modo, una storia che, per una volta, si chiude a lieto fine. In quella casa, c’è da scommettere, il ladro non si farà più vivo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vecchietta scova ladro in casa e gli strappa il passamontagna

LeccePrima è in caricamento