Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Novoli

Con camici verdi da infermieri irrompono in una casa: rapinano anziani e la figlia disabile

L’episodio nella mattinata di oggi a Villa Convento, la piccola frazione di Novoli. Ricercati i tre, fuggiti a bordo di una Fiat di colore nero con un bottino di circa 50mila euro e monili in oro

VILLA CONVENTO (Novoli) – Rapinatori "camaleontici" in periodo di pandemia. Bussano alla porta di una famiglia in pieno giorno, con tre camici verdi da infermiere addosso, per mettere a segno un colpo cercando di passare inosservati. Una mattinata da incubo quella di oggi per due anziani di Villa Convento, la frazione di Novoli e per la loro figlia, affetta da una disabilità psichica.

La banda di malviventi si è presentata all’interno dell’abitazione pochi minuti dopo le 10. E si è ritrovata davanti l’intera famiglia: un 82enne, sua moglie più anziana di tre anni e la figlia della coppia di 48 anni.

I malviventi non hanno esercitato violenza nei confronti delle vittime e si sono fatti consegnare una somma in contanti che i proprietari custodivano in casa: circa 50mila euro e monili in oro per un valore ancora da quantificare. I componenti, in preda al terrore, non hanno opposto resistenza.

Arraffato il bottino i tre si sono subito dileguati, montando a bordo di una Fiat Punto di colore nero. Immediata la richiesta di aiuto da parte dei malcapitati: su posto sono giunti i carabinieri della stazione locale, assieme ai colleghi della sezione radiomobile della compagnia di Campi Salentina. Fortunatamente nessuna conseguenza per i due coniugi e per la figlia: fatta eccezione per il forte spavento, non hanno riportato ferite.

La caccia ai tre è stata subito avviata, soprattutto lungo le vie interpoderali che circondano la piccola frazione novolese. L’abitazione colpita si trova infatti in periferia, nell'ultima serie di case che precede gli oliveti della zona.

I militari dell’Arma hanno già recuperato alcuni filmati dei sistemi di videosorveglianza, alla ricerca di indizi utili all’identificazione dei tre responsabili. Non è escluso che questi possano essere stati supportati da altri complici, forse a bordo di una seconda vettura. Intanto si cercano anche eventuali testimoni fra i cittadini e fra i residenti del luogo: è plausibile pensare che la presenza di tre individui con addosso i camici possa essere stata notata da qualcuno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con camici verdi da infermieri irrompono in una casa: rapinano anziani e la figlia disabile

LeccePrima è in caricamento