Cronaca Via Alessandro Manzoni

Rapina choc. In quattro fanno irruzione in casa di notte, calci e pugni a un'anziana

Notte di follia a Gallipoli, in via Manzoni, dove una donna di 81 anni s'è trovata in balia di alcuni malviventi che hanno reagito con violenza inaudita quando ha iniziato a urlare per lo spavento. Ora è ricoverata. E la notte precedente, a Galatone, un altro episodio cruento, con anziano ferito al volto

GALLIPOLI – Si sono abbattuti su quella donna anziana, inerme, con una furia tanto più selvaggia quanto assolutamente inutile. Cos’avrebbe dovuto fare una donna sola, di 81 anni, di fronte a quattro energumeni sbucati dal nulla a tarda ora nella sua abitazione?

Erano circa le 22 quando a Gallipoli, in via Alessandro Manzoni, una traversa di Corso Italia, sono piombati i malviventi. Non avevano i volti coperti e questo lascia pensare che non intendessero mettere a segno una rapina vera e propria, quanto un furto. Il problema è che l’appartamento finito nelle loro mire non era disabitato come credevano. Forse anche per questo hanno perso la testa.

Dopo aver forzato un cancelletto e un portoncino, si sono infilati all'intenro. E si sono visti quasi subito l’anziana proprietaria davanti, che ha iniziato a urlare. Inutile dire che Gallipoli, d’estate, è talmente popolata e vissuta in ogni singola via che per una simile reazione hanno corso il rischio di essere colti in flagranza. Purtroppo sono riusciti a fuggire, ma non prima di aver cercato di zittire la malcapitata nel modo più spicciolo: rifilandole calci e pugni su tutto il corpo.

Le urla, però, hanno sortito comunque il loro effetto perché più vicini di casa si sono affacciati in strada e subito dopo hanno chiamato i carabinieri, quando hanno visto fuggire i quattro in un’auto. Si tratta di una Bmw station wagon grigia, di cui però, purtroppo, non sembra che sia stata rilevata la targa.

I militari del Norm, comandati dal tenente Ferdinando Angeletti, sono arrivati sul posto e nel frattempo hanno anche diramato le ricerche in tutta la zona e oltre il confine della Città Bella. Per il momento, della banda, nessuna traccia. L’anziana, invece, che ha riportato ematomi in testa e sul petto, è stata trasportata in ambulanza presso l’ospedale “Sacro Cuore”, dove al momento si trova ancora ricoverata.

SDC11429-2Sul caso, particolarmente grave, non si hanno molti altri dettagli. La vittima, segnata dal dolore per le botte e dalla paura, ha ricordi vaghi e confusi. Forse erano stranieri, per come si esprimevano, ma è un’informazione da prendere con le pinze. I carabinieri, che sono al lavoro ininterrottamente da questa notte, stanno vagliando tutte le videocamere della zona, cercando di tracciare il percorso della Bmw o, comunque, di scovare qualche altro dettaglio importante.

Al momento non è nemmeno chiaro se abbiano portato via qualcosa. Forse manca qualche oggetto in oro, ma un inventario preciso deve ancora essere compilato. Sul posto, per i rilievi, anche i carabinieri della Sezione investigazioni scientifiche di Lecce, comandanti dal luogotenente Vito Angelelli.  

Il fatto assume ancor più rilievo se si considera che segue di poche ore un altro episodio, avvenuto in zona Fulcignano, nella mezzanotte del giorno precedente, in agro di Galatone. Qui, due soggetti, con il volto coperto da passamontagna e disarmati (forse della zona, perché si esprimevano nel dialetto locale), hanno atteso che una coppia di anziani rientrasse in casa per fare irruzione.

Una volta all’interno, hanno usato la gamba di una sedia trovata per caso per minacciare le vittime. L’uomo, 77enne, ha dato loro 80 euro. Nella fuga a piedi, per tenerlo a distanza, gli hanno anche lanciato addosso una pietra, colpendolo a una guancia. Un gesto pericoloso e assolutamente inutile. L’anziano si è recato da solo presso il pronto soccorso. Per lui, nulla di grave. Ma resta per la coppia il segno indelebile di una notte di terrore. Su quest’episodio indagano i carabinieri della stazione di Galatone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina choc. In quattro fanno irruzione in casa di notte, calci e pugni a un'anziana

LeccePrima è in caricamento