Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Arena

Ostacolo in strada, automobilista rallenta e sbucano i rapinatori

Un operaio di Veglie derubato della collanina in oro da due individui, uno dei quali armato di pistola. E' caduto nel tranello: in mezzo alla via, ha trovato una matassa di filo di ferro ed è stato costretto a bloccare la Fiesta

 

TORRE CASTIGLIONE (Porto Cesareo) – Un vecchio trucco che ancora funziona, in qualche caso: porre un ostacolo in strada per rallentare la corsa di qualche auto e poi piombare addosso al malcapitato di turno, per rapinarlo. E’ la tecnica impiegata da due individui, nella tarda serata di ieri. E tutto, per strappare dal collo di un operaio di Veglie, di passaggio con la sua auto a Torre Castiglione, marina di Porto Cesareo, una collanina in oro, il cui valore affettivo supera quello commerciale.

Erano le 21,30, quando su via Arena, l’uomo, alla guida di una Ford Fiesta, s’è trovato all’improvviso la carreggiata invasa da un ostacolo, un’ingombrante matassa di filo di ferro. Tanto da dover rallentare e poi bloccarsi del tutto. Ed è stato a quel punto che, da dietro i cespugli che costeggiano la via, sono sbucati due energumeni, entrambi con i volti coperti, uno dei quali armato di una pistola. Forse un giocattolo senza tappo rosso, ma la vittima avrà pensato bene che non era il caso di sperimentare se funzionasse o meno.

Tant’è: invece di puntare al furto del veicolo, come spesso accade in questi casi, i due si sono indirizzati verso quella collanina, l’unico oggetto di qualche valore di cui l’uomo disponesse, strappandogliela, letteralmente, dal collo, per poi fuggire nel buio. L’uomo, ripresosi dallo shock dei primi momenti, ha poi deciso di sporgere denuncia presso la stazione dei carabinieri dipendenti dalla compagnia di Campi Salentina, che hanno avviato le indagini. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostacolo in strada, automobilista rallenta e sbucano i rapinatori

LeccePrima è in caricamento