Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca Via Pozzuolo

Armati di pistola, rapinano distributore e pasticceria. Via con migliaia di euro

I due individui che, alle 14, hanno messo a segno un colpo ai danni dell'area di rifornimento "Emmepigas", a Lecce, potrebbero essere anche gli autori di un altro episodio. Alcuni minuti dopo, infatti, nella rivendita di dolciumi "Delle Donne", una coppia di malviventi è riuscita a sottrarre 2mila e 400 euro. Indaga la polizia

La pasticceria rapinata nel primo pomeriggio

LECCE – Mosse fulminee, studiate e rivelatesi anche redditizie, quelle di una coppia di malviventi. Ad agire, nelle due rapine messe a segno nel primo pomeriggio, a Lecce, potrebbero essere stati gli stessi individui. Il primo colpo è avvenuto poco dopo le 14, ai danni del distributore di carburante "Emmepigas - gasauto" che ha sede nell'ultimo tratto di via Taranto, all’altezza della rotatoria, nei pressi di un motel. In due hanno raggiunto, a bordo di una moto, e indossando caschi integrali, l’area di servizio. Uno è sceso, mentre l’altro è rimasto in sella fungendo da “palo”, pronto per una fuga immediata.

gasauto-3Sotto la minaccia di una pistola, hanno sottratto una somma di denaro, ceduta dal gestore dell’attività e ancora in fase di quantificazione , per poi dileguarsi. Mentre la vittima della rapina si è rivolta agli agenti di polizia delle volanti, intervenuti sul posto per ascoltare le dichiarazioni del malcapitato  e cercare indizi, la banda ha raggiunto anche un altro esercizio in città.

Si tratta della pasticceria “Delle Donne” di via Pozzuolo, nel rione San Pio. Le modalità sono state identiche. Sempre in due, con lo stesso mezzo, si sono presentati nei pressi della rivendita di dolciumi. Il conducente ha atteso la “missione” del complice: quest’ultimo ha puntato l’arma contro i commessi, riuscendo a farsi consegnare banconote contenute nel registratore di cassa per un totale di circa 2mila e 400 euro.

Sono fuggiti ldavanti ai presenti ancora sotto choc, e senza lasciare a questi ultimi la possibilità di notare dettagli sui tratta somatici e sull'abbigliamento indossato. Come nel colpo avvenuto poco prima, i rapinatori avevano indossato i caschi integrali. Intervenuti i poliziotti delle volanti hanno raccolto ulteriori elementi e identificato i punti della zona dotati di videocamere di sorveglianza. I fotogrammi potrebbero no n solo offrire dettagliati indizi sul modello del motociclo utilizzato per la rapina, ma anche sul tragitto percorso durante la fuga. Un elemento che potrebbe contribuire un’accelerata nella fase investigativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armati di pistola, rapinano distributore e pasticceria. Via con migliaia di euro

LeccePrima è in caricamento